Francesco Ruberto: la Città ha bisogno di trasparenza, competenza e passione politica

In Politica On
Ruberto Francesco - LameziaTermeit

mara-desideri

Ho letto con un certo entusiasmo la nota congiunta di Fratelli d’Italia, Lega e UDC con la quale viene tracciato un percorso per le prossime amministrative.

Comunicato Stampa

È giusto, per come da loro ribadito, escludere fin da subito coloro i quali hanno portato Lamezia Terme allo scioglimento e avviare al tempo stesso un dialogo con partiti, movimenti civici, comitati , associazioni, associazioni di categoria, persone libere da esigenze private e particolari che si dimostrino in discontinuità con il passato.

Per la condivisione di questo pensiero il 90% degli iscritti e simpatizzanti di Forza Italia si sono autosospesi dal partito lametino poiché lo stesso non intende avviare un percorso di pulizia e non prende una netta distanza da coloro i quali sono citati nel decreto di scioglimento.

Siamo ancora più convinti ad aver fatto bene ad autosospenderci poiché i tre partiti facenti parte dell’accordo nazionale in ambito del centro destra, non hanno invitato il partito locale di Forza Italia al tavolo della discussione. È inutile dire che ciò ci incoraggia e ci fa prendere coscienza che le nostre posizioni erano e sono giuste.

Quello che è accaduto è di una gravità straordinaria!

Purtroppo il partito berlusconiano in Città effettua scelte che provocano scalpore e indignazione tra partiti, movimenti e cittadini, fino al punto che non viene invitato ai tavoli politici programmatici.

Probabilmente neanche i vertici di Forza Italia hanno ancora compreso che il Comune di Lamezia Terme è stato sciolto per tre volte per infiltrazioni mafiose e che la cittadinanza è stanca di assistere a giochetti di personaggi che, pur di recuperare qualche voticino personale, arruolano il qual si voglia.

Nulla importa loro del danno che si perpreta nei confronti di una Città che ha voglia di voltare pagina lasciandosi alle spalle condotte poco limpide dei propri rappresentati politici e istituzionali.

La Città ha bisogno di trasparenza, competenza e passione politica. Ha bisogno di una classe politica senza macchie, lontana da collusioni e infiltrazioni di ogni genere.

Rivolgo un accorato appello ai dirigenti di Forza Italia in particolare all’On. Jole Santelli, all’On. Roberto Occhiuto, All’On. Maria Tripodi e ai Senatori Marco Siclari e Giuseppe Mangialavori: non lasciate che la Città di Lamezia Terme possa subire il quarto scioglimento!

Fate in modo che gli autosospesi, tutte persone lontane da collusioni e infiltrazioni, possano tornare a pieno titolo nel partito avviando una svolta partendo dalla legalità e dall’allontanamento di chi ha provocato tali eventi.

Articoli Correlati

francesco aiello

Hi – Hello, i giovani calabresi emigrati all’estero sostengono Aiello

Su social e WhatsApp gira da ore un video “virale” di giovani laureati calabresi, tra cui ricercatori, che vivono

Read More...

Movimento Cristiano Lavoratori si schiera al fianco di Gratteri

Lo abbiamo già dichiarato e lo ribadiamo. Noi stiamo con Gratteri. Ma non basta! (altro…)

Read More...
Lamezia. Il 17 gennaio evento “Un patrimonio da conoscere, un’identità da conquistare”

Lamezia. Il 17 gennaio evento “Un patrimonio da conoscere, un’identità da conquistare”

Giorno 17 gennaio, con inizio alle ore 9,00, nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo di S. Eufemia Lamezia, si terrà un

Read More...

Mobile Sliding Menu