LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Francesco Stella (Uniti per Falerna): noi alternativa credibile

2 min read
Francesco Stella

Sono onorato e orgoglioso dell’incarico che mi è stato affidato, candidarmi nuovamente a Sindaco è stata per me una decisione sofferta, non perché dubitassi della bontà di questo nuovo progetto politico che ho sposato dall’inizio e che avrei comunque sostenuto, ma soltanto perché avevo già da tempo scelto di chiudere la mia breve parentesi politica

Comunicato Stampa

Tra le motivazioni di fondo che mi hanno spinto a dedicarmi ancora al bene della collettività c’è la constatazione che Falerna è chiamata ad affrontare una delle più grandi sfide dal dopoguerra a oggi, cosicché mi sono alzato le maniche e sono sceso in campo anche io.

Questa che abbiamo di fronte è un insolita tornata elettorale, a Novembre dello scorso anno con le dimissioni di 3 consiglieri di maggioranza e di quelli di minoranza è stato sciolto il Consiglio Comunale dopo soli 18 mesi di attività e poi agli inizi di maggio è intervenuta come un ciclone l’inchiesta giudiziaria denominata “Alibante” che tutti noi rispettiamo, anzi cogliamo l’occasione per ringraziare la magistratura inquirente per il lavoro certosino che sta svolgendo; vorremmo però che Falerna tornasse sulle cronache per motivi diversi e che venisse ricordata per altro.

Storicamente nei periodi di crisi sono nate le forze migliori, le idee migliori e Falerna dovrà reagire allo stesso modo ritrovando quella credibilità di paese centrale dell’hinterland del Lametino e di rinomata zona turistica.

uniti per falerna

Il nostro programma è snello e sicuramente realizzabile. C’è un’estrema precarietà economica dell’ente per via di numerosi contenziosi oltreché un quadro politico segnato da conflittualità e frammentazione. Questa combinazione impone una via d’uscita: un gruppo dirigente che sappia dialogare, che cerchi sempre l’unità e la concordia, che non illuda, che trovi soluzioni ragionevoli e sappia attrarre nuove risorse economiche. Cito soltanto alcune priorità: massima attenzione alle fasce deboli, presentazione di progetti di qualità al fine di attrarre investimenti preziosi (Recovery Plan) volti a riqualificare il nostro paese e a rimettere in moto l’economia, efficienza nella raccolta dei rifiuti e nella pulizia delle strade, dialogo costante con gli imprenditori e con i commercianti, valorizzazione del borgo di Castiglione e del centro storico di Falerna Paese, rilancio del turismo e ammodernamento del lungomare, trasparenza assoluta negli appalti e lotta al malaffare.

Io amo Falerna e vorrei creare un’alternativa credibile all’ultima sciagurata Amministrazione Comunale, voglio dare una sterzata a questo momento, voglio contribuire con la mia squadra a cambiare questo paese, spezzando ogni legame con il passato e le precedenti amministrazioni. Per questo mi rivolgo soprattutto ai giovani e dico loro: impegnatevi in politica, rimboccatevi le maniche insieme a noi 13 candidati, non abbiate paura di schierarvi, scendete nelle piazze, parlate con la gente, dite quello che pensate, esprimetelo nella massima libertà, prendete le distanze da chi ha utilizzato la politica solo per dividere le persone.

A tutti dico ancora una volta: ritroviamo l’orgoglio di essere falernesi.