Gatto: contro il virus serve il gioco di squadra, restiamo a casa!

In Sport On
Antonio Gatto col Ct Mancini

“Un semplice pensiero per i tanti ragazzi”, così il lametino Antonio Gatto da questa stagione allenatore dell’Under 17 del Cosenza Calcio

Ovviamente attività sportive sospese ovunque ed in questa domenica solitamente dedicata alle gare di campionato Gatto si rivolge non solo ai suoi ma ai tanti giovani calciatori giocoforza costretti al risposo forzato, esortandoli a seguire le buone regole di comportamento.

In questa difficile domenica di riposo forzato, da allenatore sento di dover esortare i giovani atleti a non mollare! Il virus ci sta circondando lentamente e crede di avere gioco facile, ma non ha capito nulla, perché noi faremo quello che ci riesce meglio: il gioco di squadra! Come in campo, anche nella vita, ora più che mai, dobbiamo fare dell’unione la nostra forza e dell’aiuto dell’uno verso l’altro la nostra arma migliore! Solo così vinceremo la partita più importante che la vita potesse farci giocare in questo momento. FORZA RAGAZZI, FORZA! Forza a tutte le vostre famiglie. State in casa! Ora più che mai usate i social per ‘incontrarvi’ e allenatevi in casa usando la fantasia che ad un atleta non deve mancare. Questo piccolo sacrificio che ci viene chiesto è fondamentale per limitare la diffusione del virus. Non molliamo di un centimetro e spingiamo tutti assieme verso la stessa direzione. Il goal decisivo contro il virus arriverà e non avrà importanza chi lo segnerà: sarà una rete costruita con il gioco di squadra, pur dovendo stare lontani l’uno dall’altro, che ci  farà esultare e gioire in un unico abbraccio! Non molliamo!

Mister Antonio Gatto

 

Articoli Correlati

poker assi

U gabbu ‘ncappa

Proprio vero: «‘u gabbu trasi ‘nta casa di gabbulìari» (altro…)

Read More...
italia viva catanzaro

Italia Viva Catanzaro: decreto imprese risposta seria a un problema epocale

Finalmente una misura organica per aziende e imprese, come Italia Viva chiedeva da giorni (altro…)

Read More...

Superato picco dei contagi, ma si prevedono ancora 100 infetti al giorno!

Malgrado sia stato superato il picco dei contagi, bisognerà ancora attendere fino al 30 aprile per avere ulteriori dati

Read More...

Mobile Sliding Menu