LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Giornata di raccolta del farmaco. Quest’anno una settimana per donare

3 min read

Dal 9 al 15 febbraio si potrà andare in farmacia per donare un medicinale a chi ha bisogno

Anche quest’anno, la GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco, si farà, ma durerà un po’ di più che un giorno solo. E’ iniziata oggi, martedì 9 febbraio e si protrarrà fino a lunedì 15 febbraio. Nelle oltre 5.000 farmacie che aderiscono in tutta Italia (riconoscibili perché espongono la locandina dell’iniziativa e il cui elenco è consultabile su www.bancofarmaceutico.org), sarà chiesto ai cittadini di donare uno o più medicinali da banco per i bisognosi. In tutta Italia, i farmaci raccolti (541.175 nel 2020, pari a 4.072.346 euro) saranno consegnati a oltre 1.800 realtà assistenziali che si prendono cura delle persone indigenti, offrendo loro, gratuitamente, cure e medicinali.
A Cosenza e provincia aderiscono oltre 40 farmacie; i volontari di Banco Farmaceutico saranno presenti, fuori dalle farmacie sabato 13 febbraio. I farmaci raccolti sosterranno 33 realtà del territorio che si prendono cura dei bisognosi.

Durante l’edizione del 2020, sono state raccolte 3600 confezioni di farmaci (pari a un valore di 30.000 euro) che hanno aiutato 1600 ospiti di 30 enti.
In Calabria, nel 2020, sono state raccolte 6300 confezioni di farmaci in 70 farmacie, pari a un valore di 46.000 euro. I medicinali raccolti hanno contribuito a curare 2360 persone aiutate da 40 realtà caritative del territorio regionale.

L’iniziativa è possibile grazie al sostegno di oltre 17.000 farmacisti, titolari e non che, oltre ad ospitare la GRF, la sostengono con erogazioni liberali. Anche quest’anno, l’iniziativa sarà supportata da oltre 20.000 volontari. Se l’evoluzione della pandemia e le norme in vigore lo consentiranno, staranno fuori dalle farmacie (un solo volontario per farmacia, condizioni climatiche permettendo) per invitare i cittadini a donare un farmaco.

Quest’anno, la GRF si farà non solo nonostante la pandemia, ma a motivo della pandemia: a causa della crisi economica innescata da quella sanitaria, tante persone hanno perso il lavoro, chiuso la propria attività o subito una riduzione del proprio reddito. Chi, poi, era già povero è stato spinto in una condizione di ulteriore marginalità.

«La pandemia sul nostro territorio ha irreversibilmente aggravato la capacità di cura di tante persone ingenti. A questo bisogno occorre rispondere con azioni concrete di carità. La Giornata di Raccolta del Farmaco è una di queste. Il gesto è profondamente educativo e accorcia quella distanza forzata, alla quale la pandemia ci sta costringendo. Chi dona si avvicina a chi riceve con un gesto concreto. È un modo sorprendente di riscopre la dimensione umana», sottolinea Annalisa Filice, delegato territoriale del Banco Farmaceutico di Cosenza. «Abbiamo inoltre pensato di fornire, insieme al consueto kit, dispositivi di sicurezza per i volontari che proporranno la raccolta nella giornata di sabato 13 febbraio».

La GRF si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio di Aifa e in collaborazione con Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Egualia – Industrie Farmaci Accessibili,Federsaluse BFResearch. Intesa Sanpaolo è Partner Istituzionale dell’iniziativa. La GRF è realizzata grazie all’importante contributo incondizionato di IBSA,Teva ed EG Stada Group, e al sostegno di DOC Generici, Zentiva, DHL Supply Chain e Piam Farmaceutici. La Giornata è supportata da Responsabilità Sociale Rai, Mediafriends, La7, Sky per il sociale, e Pubblicità Progresso.

Click to Hide Advanced Floating Content