Giovedì 2 Luglio 2020

LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Gizzeria, onde anomale distruggono lido e invadono la strada

2 min read
Gizzeria Lido, spiaggia e lidi devastati-LameziaTermeit

Gizzeria Lido, spiaggia e lidi devastati

motori-lamezia

Alcune onde anomale si sono abbattute sulla costa tirrenica

GIZZERIA. Questa mattina in località Gizzeria alcune onde anomale dalla forza devastante si sono abbattute sul lido Mediterraneo, distruggendolo in parte. Il mare, già molto mosso, sembra non abbia lasciato scampo a tutto ciò che si trovava di fronte, andando a invadere persino la strada e rendendo la zona pericolosa.

Molti hanno ipotizzato fosse il frutto di una tromba d’aria abbattutasi sulla costa, ma in realtà pare che il vento fosse assente al momento dell’arrivo delle onde e che in realtà non ci sia stata.  Anzi, l’evento è stato talmente impressionante per i cittadini presenti sul posto, che in molti hanno ipotizzato invece che quelle onde anomale fossero il frutto di altri eventi naturali derivati forse dall’attività dello Stromboli. Ma queste per ora rimangono solo ipotesi non supportate al momento da alcun dato scientifico.

“Ci aspettavamo il mare mosso forza 6-7 – ci dice Antonio Nirello titolare del lido – ma non ci aspettavamo una cosa di questa portata”. La situazione infatti appare alquanto grave anche nella zona di Falerna dove il mare ha addirittura oltrepassato le barriere in cemento riversandosi in strada; stessa sorte per la zona della Lampara dove è presente l’Anas per via delle onde arrivate sulla statale 18.

“Quello che chiediamo – continua Nirello –  è l’intervento regionale. Non hanno capito che il popolo è stanco, a noi imprenditori non interessano le barzellette della politica. Parlano di turismo semestrale ma a chi lo facciamo se non ci vengono date agevolazioni? Devono ancora pagare le mareggiate del 2009 della costa tirrenica. Noi del lametino siamo stati completamente abbandonati”.

V.D.