I precari della sanità di Cosenza e Catanzaro protestano a Palazzo Campanella

In Sanità On
- Updated

REGGIO CALABRIA. Un centinaio di precari della sanità hanno protestato a Reggio Calabria davanti alla sede del Consiglio regionale.A manifestare gli operatori socio-sanitari (Oss) in servizio negli ospedali di Annunziata di Cosenza e Pugliese-Ciaccio di Catanzaro che, dopo anni di utilizzo – lamentano – hanno ricevuto le lettere di licenziamento. “Siamo stati assunti con regolare avviso pubblico – dice una di loro, Anna Lazzaro – prima con contratto part-time e da gennaio 2019 a tempo pieno. Dall’Azienda ospedaliera hanno motivato il nostro licenziamento con il fatto che, superati i 48 mesi, i nostri contratti non potevano più essere prorogati”. Situazione diversa a Cosenza, dove 92 Oss dell’Annunziata sono stati licenziati, dopo 25 anni di attività, ed è prevista da domani l’entrata in servizio di 17 nuovi operatori. La protesta guidata dall’Usb, fanno sapere gli organizzatori, proseguirà fino a quando dal Consiglio regionale non verranno notizie certe sul loro futuro.

Articoli Correlati

Lamezia, Aeroporto: denunciato passeggero in possesso di cartucce

Truffatore informatico seriale denunciato dalla Polizia di Frontiera di Lamezia

Circa un mese fa un cittadino di Lamezia Terme ha denunciato presso gli uffici della Polizia di Frontiera di

Read More...
guarascio e candidati

Guarascio: Lamezia deve recuperare l’importanza del suo ruolo in ambito regionale

Atmosfera festosa in piazza 5 Dicembre per la prima uscita del candidato a sindaco Eugenio Guarascio (altro…)

Read More...

Maida. Trovato in possesso di 22 grammi di eroina, arrestato

L’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Catanzaro Siano, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria lametina (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu