Il giudice Gratteri vincitore del premio letterario Caccuri

In Eventi&Cultura, Ultime notizie On

CACCURI. Con il libro “Fiumi d’oro. Come la ‘ndrangheta investe i soldi della cocaina nell’economia legale”, Mondadori, Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro, è il vincitore del premio letterario Caccuri.

A pari merito al secondo posto Ferruccio de Bortoli con “Poteri forti (o quasi)” edito da La nave di Teseo e Tiziana Ferrario con “Orgoglio e pregiudizi” edito da Chiarelettere.
    La VII edizione del premio Caccuri, organizzato nell’omonimo borgo della Sila crotonese, è stata contrassegnata dal dibattito sull’attualità: dalla parità di genere ai retroscena del potere.
    Si è chiusa con la vittoria del volume del magistrato che promuove con forte convinzione la cultura della legalità e la lotta alla ‘ndrangheta. “Ho ricevuto molti premi – ha detto Gratteri prima della volata finale a tre – ma quelli conferiti in Calabria hanno un sapore particolare. Ho deciso di rimanere in questa terra per contribuire a migliorarla, a renderla più vivibile. E non mi sono mai pentito di averlo fatto”.

Articoli Correlati

basta degrado, iniziativa MTL

Cristiano (MTL): L’ASP certifica il danno ambientale, ora la riduzione della TARI

Siamo stati di parola e sull'emergenza rifiuti non ci siamo limitati all'articolo di stampa ma abbiamo intrapreso una battaglia

Read More...
carruacciu

I carrioli a pallini: giochi di una volta

Alcuni Comuni virtuosi li strappano alla categoria dei giochi dimenticati riconsegnandoli alle nuove generazioni, come quello di Milo, in

Read More...

Catanzaro, ristorazione: irregolarità su impiego e tracciabilità alimenti

Nei giorni scorsi, tra Catanzaro Lido e Squillace Lido, all’esito di servizi coordinati disposti nell’ambito dei controlli periodici nei

Read More...

Mobile Sliding Menu