Venerdì 10 Luglio 2020

LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Incandidabilità dell’ex sindaco Mascaro, chiuso il dibattimento: si attende la sentenza

1 min read
motori-lamezia

La sentenza dovrebbe arrivare a settimane

LAMEZIA. È finita questa mattina la fase dibattimentale sulla presunta incandidabilità dell’ex sindaco Paolo Mascaro e dei due ex consiglieri comunali Pasqualino Ruberto e Giuseppe Paladino. Davanti al collegio giudicante formato dai giudici Carlo Fontanazza, Salvatore Regasto e Francesco Aragona; dal rappresentante dell’Avvocatura di Stato Alfonso Mezzotero, si sono espressi gli avvocati dell’ex primo cittadino e dei due ex esponenti del civico consesso.

Paolo Mascaro, anche all’udienza di stamane era presente, come tutte le altre volte; assenti Ruberto e Paladino. L’ex sindaco è stato assistito dagli avvocati Dina Marasco, Pietro Palamara e Gianfranco Spinelli; gli avvocati Mario Murone e Lucio Canzoniere rappresentavano rispettivamente Ruberto e Paladino. Nell’udienza precedente del 9 maggio scorso erano stati ascoltati i presunti incandidabili, dopo che per tre volte la convocazione era stata rinviata.

Ora si attende la sentenza che dovrebbe arrivare entro poche settimane. A Mascaro viene contestato il fatto di aver difeso esponenti della criminalità organizzata mentre svolgeva il suo mandato di primo cittadino; accusa che Mascaro ha sempre rigettato con assoluta fermezza. Ruberto e Paladino sono giudicati incandidabili in quanto coinvolti nell’inchiesta Crisalide che ha portato alla luce presunti rapporti di connivenza con le cosche di ‘ndrangheta locali a cui, secondo gli inquirenti, i due ex consiglieri comunali avrebbero chiesto aiuto durante la campagna elettorale per le amministrative del 2015.