NcS: Ingiustificato aumento della Tari con Multiservizi sull’orlo del baratro

In Politica On
- Updated

Riceviamo e pubblichiamo Comunicato Stampa Coordinamento Cittadino “Noi con Salvini”.

Ancora una volta l’amministrazione in carica disattende le aspettative, non c’è da meravigliarsi e i cittadini giorno dopo giorno prendo sempre più contezza del fallimento di chi in campagna elettorale aveva pontificato  su tanti buoni propositi oggi completamente dimenticati.

TariPerfettamente in linea con il suo predecessore, l’attuale sindaco continua a “fare fiasco” con gli impegni programmatici di prospettiva, come per esempio lo sgombero del campo Rom di “Scordovillo” che – come garantito a mezzo stampa dallo stesso  –  doveva concretizzarsi entro 12 mesi dall’inizio del mandato,  non si hanno notizie dello sgombero delle case popolari occupate abusivamente nella periferia est della città, assente poi la progettualità sulle Terme e sull’agricoltura, con particolare riferimento al settore “Oleario” che, nonostante  avesse visto lo stesso sindaco apparentemente molto “impegnato”  con gli addetti ai lavori, non solo oggi registra il suo immobilismo, ma addirittura viene danneggiato da una fiera agricola targata Vento – Mascaro,  “affossata” definitivamente.
Ovviamente sono tante altre le tematiche abusate durante la campagna elettorale e di cui, siamo sicuri, il primo cittadino “necessariamente” non ha alcuna contezza, oggi dopo il rinnovo dei progetti Sprar per gli immigrati, da non trascurare l’aumento delle tasse con la Tari che inesorabilmente rafforza l’affinità di questa amministrazione con quella precedente.
Un aumento sensibile della tariffa  che, pur rimanendo contenuto, non trova alcuna giustificazione concreta in un contesto cittadino invaso dai rifiuti, dal degrado in ogni suo lembo di territorio e in cui non si riesce a garantire servizi di prima necessità come l’erogazione costante dell’acqua.
Non sappiamo quanto possa essere responsabile l’ente regionale che viene chiamato in causa dal sindaco, certamente dopo 2 anni di governo cittadino la multiservizi, municipalizzata che si occupa di erogare servizi in merito,  è gestita da un management scelto dal primo cittadino e dunque rappresenta un fallimento gestionale che è la plastica fotografia dell’ coacervo di approssimazione professionale che oggi governa la città.

Francesco Materazzo

Coordinamento Cittadino

Noi con Salvini Lamezia Terme

Articoli Correlati

Elezioni, in Calabria si vota anche per il rinnovo di 135 consigli comunali

Si stanno svolgendo regolarmente le elezioni in Calabria, al voto per le Europee e per eleggere 135 sindaci ed

Read More...
questura cosenza

Cosenza, divieto di avvicinamento alla sua ex per uno stalker 42nne

COSENZA. Perseguitava la sua ex fidanzata, il tribunale gli impone di non avvicinarla. (altro…)

Read More...
Elezioni percentuale Calabria

Falerna, liste degli elettori non aggiornate: voto precluso a molti

FALERNA. L'ingegnere Daniele Menniti, candidato a sindaco a Falerna, segnala anomalie e problemi nelle operazioni di voto con diversi

Read More...

Mobile Sliding Menu