Lamezia, Italia Nostra: “Qualcuno risponda dell’abbandono del territorio”

In Politica On
la denuncia di Italia Nostra-LameziaTermeit

Una delle tante vie di Lamezia Terme in questi giorni. Questa è via Colelli alle ore 17 di giorno 9 ottobre.

Comunicato stampa:

Fango dappertutto. Morti e dispersi.

Qualcuno dovrebbe rispondere dell’abbandono del territorio, dei fiumi non puliti, della scarsa manutenzione di strade e cunette. Altre realtà sono prive di strumenti che permettono all’acqua di defluire. Scuole ed interi quartieri sono prive di agibilità e di messa in sicurezza.

Le frazioni sono lasciate in balia delle onde. Prive di acqua ed illuminazione, strade dissestate.

Bene. Anzi male, malissimo. Chi è responsabile di tutto ciò dovrebbe rendere conto dell’operato.

Le disgrazie non succedono perché un qualche dio vuole colpire la nostra terra.

Sono invece il frutto di un territorio dimenticato. Di opere di messa in sicurezza che non trovano rispondenza. Di progetti che non trovano concretezza.

Italia Nostra Lamezia Terme, come ogni persona ed associazione è vicina al dolore della famiglia per la tragedia che ha sconvolto tutti.

Nello stesso modo continua a lanciare un grido di allarme, rimasto troppo spesso inascoltato, perché non si possa più morire per cause, che sinceramente potrebbero essere evitate.

Il territorio è il bene primario. Va curato e tutelato. Chi dovrebbe farlo e non lo fa commette un reato imperdonabile.

 

Giuseppe Gigliotti 

Vice presidente

Italia Nostra Calabria 

Articoli Correlati

Laura Ferrara

La candidata Laura Ferrara (M5S) il 21 maggio a Lamezia

Martedì 21 maggio Laura Ferrara, ricandidata parlamentare europea con il Movimento 5 Stelle, parteciperà a Lamezia Terme a un’iniziativa

Read More...
fabio rampelli

Impianti sportivi. Il Vice Presidente della Camera Rampelli incontra i Commissari

Domani alle ore 15:00, incontro istituzionale fra il Vice Presidente della Camera dei Deputati, On. Fabio Rampelli e la

Read More...
Maida. Gestione illecita di rifiuti speciali in un’area agricola

Maida. Gestione illecita di rifiuti speciali in un’area agricola

Denunciata 1 persona e sequestrata un’area di 3500 metri quadri, 28 autoveicoli e parti di esse (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu