La Calabria riparte dalla Calabria, convegno sabato 4 Novembre

In Eventi&Cultura On

Sabato 4 novembre, dalle 15:30 in poi, si svolgerà a Cosenza un evento identitario dal titolo La Calabria riparte dalla Calabria, per ripercorrere la storia della Calabria, pre e post unità d’Italia, fortemente voluto dai Comitati delle Due Sicilie, i quali hanno scelto come location la Sala Capitolare posta all’interno del Chiostro di San Domenico sito su Piazza Campanella.

La Calabria riparte dalla CalabriaComunicato Stampa

Sarà l’occasione giusta per analizzare il momento storico che stiamo attraversando, il quale impone delle scelte importanti. Da queste ultime dipende il futuro di tutto un territorio nella sua vastità geografica e associazioni come quella dei CDS hanno l’onere e il dovere di contribuire alla costruzione di un futuro diverso per la nostra terra, partendo da una presa di coscienza identitaria.
L’obiettivo da raggiungere esula da facili romanticismi e dal revisionismo, termine, quest’ultimo, che non si confà alla storia della Calabria, la quale non è mai stata raccontata o comunque mistificata per fini tutt’altro che riconducibili alla verità.
E’ pertanto necessario ripartite, per l’appunto, dalla nostra storia per sovvertire alcuni luoghi comuni figli dell’ignoranza e in primis da un impianto economico sfavorevole alle regioni del sud da ormai oltre 150 anni.
È inaccettabile che si continui ad accettare lo status conclamato di colonia interna e pagarne le conseguenze in termini non solo economici ma anche umani (emigrazione).
Ciò avviene ogni giorno e questo prezzo pagato non rientra, checché se ne dica, in servizi o altro a cifre più alte.
Sono, dunque, maturi i tempi per favorire la crescita della nostra economia e regolarizzare un mercato lontanissimo da una concorrenza leale che, invece, bisognerebbe garantire per evitare invenzioni quali “questione meridionale” e “Italia a due velocità”.
Questo fine va raggiunto utilizzando tutti gli strumenti possibili, incentivando il “compra Sud” e il turismo per esempio, al fine di poter arrivare ad avere una piena autonomia economico-finanziaria. Ciò consentirebbe aumenti di fatturato per gli imprenditori e di crescita anche nella richiesta di lavoro, generando un indotto ad ampia scala che porterebbe ad un benessere diffuso, il quale farebbe crollare clientelismo, assistenzialismo e malavita.

Questi, in sintesi, saranno gli argomenti che verranno trattati da relatori di alto profilo quali il dottor Michele Furci (Storico e scrittore), l’architetto Alessandro Malerba (Esperto in materiali autoctoni da costruzione), il dottor Bruno Iorfida (Sindaco di Mongiana) e l’avvocato Amedeo Colacino (Sindaco di Motta Santa Lucia). L’introduzione ai lavori spetterà a Gianfranco Rogato (Presidente CDS Cosenza), Fiore Marro (Presidente CDS Nazionale), Paride Gallo e Peppino Curcio (Presidente e storico dell’associazione Prometeo 88). A rappresentare il comune di Cosenza ci sarà la dottoressa Loredana Pastore (Assessora alla Crescita economica e urbana). Modererà il dottor Paolo Spadafora.

Gianfranco Rogato
(Responsabile CDS Calabria Citra)

Articoli Correlati

Arresto polizia (generica)

Induzione alla prostituzione minorile, in carcere l’ex parroco di Zungri

La Polizia di Stato di Vibo Valentia e in particolare gli uomini della Squadra Mobile, nella giornata di ieri,

Read More...

Serrastretta. Servizio civile universale per 6 giovani volontari

Domande on line entro il 10 Ottobre 2019 (altro…)

Read More...
Catanzaro. Polizia arresta 29enne per evasione dagli arresti domiciliari

Vibo Valentia. Scarcerato professore che aveva minacciato rivale in amore

E’ stato convalidato dal gip del Tribunale di Vibo Valentia, Tiziana Macrì, l’arresto del professore 64enne arrestato e posto

Read More...

Mobile Sliding Menu