LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

La cucina dell’estate: l’arte di conservare

5 min read

L’estate è la stagione delle conserve che evocano dolci ricordi d’infanzia, quando mamme e nonne racchiudevano in vasetto tutto il sapore della frutta e della verdura di stagione.

Oggi siamo abituati ai prodotti (pre)confezionati dalle industrie: ma prepararle in casa ha tutto un altro gusto. Per una colazione o una merenda salutare, le marmellate e le confetture sono al primo posto -ricordiamo che vengono usate anche come bomboniera o segnaposto in occasioni speciali quali matrimoni, battesimi, prime comunioni…-.

Tra maggio e ottobre sono poi tante le occasioni per poter dare in dono un vostro speciale barattolino: ma attenzione!, per riuscirci al meglio ci vogliono gli giusti strumenti. Noi di lameziaterme.it vi proponiamo oggi una marmellata fresca e genuina, dal sapore intenso e dal profumo unico come quello della nostra Calabria, terra di agrumi, perfetta per pane, crostate e dolci. Parliamo de

La marmellata di limoni e zenzero

Gli strumenti giusti

Casseruola: quella ideale per la preparazione di confetture, gelatine e marmellate dovrebbe essere in rame non stagnato, ma in alternativa si può usare una normale casseruola in acciaio dal fondo spesso.

Mestoli: per mescolare sono consigliabili quelli in legno, con il manico lungo e il cucchiaio largo e piatto.

Barattoli in vetro: i migliori hanno dimensioni medio-piccole (100-300 g) così che, una volta aperti, il contenuto possa essere consumato in breve tempo.

E poi bilance, taglieri, coltelli, terrine, colini e mixer.

L’igiene è importante

Una regola essenziale che vale per tutti i metodi di conservazione è la massima igiene. La frutta o la verdura che andremo ad usare va lavata e asciugata accuratamente, e l’igiene deve riguardare anche i vasetti di conservazione che dovranno essere accuratamente lavati e successivamente sterilizzati. La sterilizzazione può essere ottenuta in diversi modi:

  1. Lavate i coperchi e vasetti in acqua saponata bollente e sciacquateli bene. In una pentola capiente e dai bordi alti, sistemate i vasetti all’interno. Riempite la pentola di acqua, mettete sul fuoco e lasciate sobbollire per circa 30 minuti. A 10 minuti dal termine, unite i coperchi. Scolate e lasciate asciugare a testa in giù su un canovaccio.
  2. Lavate i barattoli a mano e aggiungete, dopo l’ultimo risciacquo, alcune gocce di aceto o di succo di limone che hanno effetto disinfettante.
  3. Lavate i barattoli in lavastoviglie, con il programma ad alta temperatura, in modo da averli già asciutti.

LA RICETTA DI LAMEZIATERME.IT

 Marmellata di limoni e zenzero

Ingredienti per 4-5 vasetti da 250g:

  • 1 kg di limoni non trattati
  • 700 g di zucchero
  • 100 g di radice di zenzero

Preparazione:

lavate i limoni mettendoli ammollo per 12 ore, risciacquateli e asciugateli su di un canovaccio. A questo punto tagliateli in fettine sottili, privateli dei semi e mettete in una terrina capiente ricoprendoli di acqua, chiudete con della pellicola e lasciate riposare per 24 ore. Trascorso questo tempo, scolate i limoni, e raccoglieteli in una casseruola dal fondo spesso. Unite lo zucchero, due bicchieri di acqua e lo zenzero grattugiato, e mettete sul fuoco.

Fate cuocere su fiamma dolce per 45 minuti a partire dal bollore, mescolando spesso. In caso si asciugasse troppo durante la cottura, sarà necessario aggiungere ulteriore acqua.
Quando la marmellata sarà quasi cotta, con l’ausilio di un mixer a immersione, tritatela in base al vostro gusto, grossolanamente o meno.

Per testarne la cottura potete fare la prova del piattino: versando una piccola quantità di marmellata su un piattino e inclinandolo il composto dovrà scendere lentamente; ricordatevi che raffreddandosi si indurirà ulteriormente. Una volta raggiunta la giusta consistenza, trasferite la marmellata di limoni con zenzero nei vasetti, chiudete bene, capovolgeteli e fateli raffreddare a temperatura ambiente. 

   

  Da ricordare

  1. Per tradizione siamo soliti chiamare marmellate, indistintamente, tutte le conserve a base di frutta e zucchero. In realtà, dall’entrata in vigore della normativa europea del 1982, il termine marmellata identifica esclusivamente le preparazioni realizzate con agrumi.
  2. Lo zenzero è una spezia, ricca di proprietà e di benefici per la salute. È dotata di potere antinfiammatorio, antidolorifico, antiossidante, digestivo e antibatterico. Calma la nausea e favorisce la digestione, tiene a bada glicemia e colesterolo, sostiene il sistema immunitario, combatte tosse, mal di gola e raffreddore.
  3. Lo zucchero è importante (per il procedimento delle conserve e della marmellata in particolare) in quanto inibisce la formazione dei batteri ed è indispensabile per consentire la gelificazione e favorirla conservazione di confetture, marmellate e gelatine. Preferite zucchero raffinato e in zollette: riduce la formazione della schiuma in cottura e rende il composto più limpido. Se utilizzate lo zucchero di canna, tenete presente che le preparazioni si conserveranno meno a lungo.
  4. Per una sicura e corretta conservazione riponete i barattoli lontano da luce e fonte di calore. Composte marmellate e gelatine si conservano almeno fino a due anni dalla loro preparazione ma l’umidità, gli sbalzi di temperatura e la luce possono alterare la qualità del prodotto. Se notate un rigonfiamento del coperchio o una fuoriuscita di liquido, buttate il barattolo. Se osservate, invece, una leggera muffa in superficie non allarmatevi. Toglietela con un cucchiaino, pulite il bordo del vasetto con un panno intriso di alcool e assaggiate. Se il tasso di acidità non è variato potete mangiare il contenuto tranquillamente ma, per sicurezza, fate bollire il composto e procedete a una nuova invasatura.
  5. La marmellata una volta aperta va conservata in frigo e consumata entro 3/4 giorni.

 

Se desiderate una marmellata di limoni e zenzero con un sapore meno piccante, lo zenzero va aggiunto intero alle fette di limone e poi levato a fine cottura.

Per un sapore più delicato invece potete aggiungere 40g di zenzero e 1 mela ogni kg di limoni.

 

Confezionare i barattoli

La marmellata è un dono molto apprezzato e un copri tappo, un po’ di spago e un etichetta danno un tocco chic al nostro prodotto fatto in casa.

Molti siti vendono kit già pronti ma basterà un po’ di stoffa riciclata anche da vecchi jeans e un elastico per personalizzare al meglio.

 

 

scopri la nostra ricetta dell’iris-fritta

Giovedì gnocchi è la rubrica gastronomica di lameziaTerme.it aperta a tutti.

IMPORTANTE!! LE NOSTRE RICETTE SONO TRATTE DA QUADERNI DI CUCINA DELLA NONNA E DALL’ENCICLOPEDIA DELLA CUCINA ITALIANA.

Chiunque volesse proporre nuove ricette non esiti a contattarci all’indirizzo e-mail lameziatermeit@gmail.com oppure tramite i nostri canali social.

Valentina Arichetta