La Tonno Callipo ci mette il cuore ma non basta. Ravenna vince 3-1

In Sport On
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

Quarti di finale Play Off Challenge UnipolSai: la Tonno Callipo ci mette il cuore ma non basta, al Bunge Ravenna anche il secondo round.

BUNGE RAVENNA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3 – 1
Parziali set: 25-22, 23-25, 25-23, 25-18

BUNGE RAVENNA: Ricci 10, Leoni 2, Raffaelli, Van Garderen 24, Lyneel 13, Grozdanov 2, Goi (L), Torres 23, Bossi 6, Marchini. Non entrati: Kaminski, Spirito. Allenatore: Soli
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 9, Coscione, Marra (L), Geiler 18, Corrado 4, Michalovic 23, Barone 8, Alves Soares 4, Diamantini 4, Torchia. Non entrati: Izzo, Maccarone

ARBITRI: Zavater e L. Saltalippi
NOTE: durata set: 28’, 28’, 30’, 29’. Tot. 115’.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

Non basta il carattere, non basta il cuore alla Tonno Callipo per tornare a casa da Forlì con la vittoria. È ancora Bunge Ravenna a gioire nel Monday night della seconda giornata dei quarti di finale Play Off Challenge UnipolSai. I padroni di casa vincono con il punteggio di 3-1 (è incredibile come su quattro partite giocate il risultato finale sia stato sempre il medesimo) e volano sul 2-0 nella serie. Ora per la Tonno Callipo l’ultima occasione per rimanere ancora in gioco è quella di domenica 09 aprile al Pala Valentia, ore 18:00, quando si giocherà Gara 3.

Non bastano Geiler e Michalovic alla squadra di coach Kantor: il francese gioca una grandissima partita con 18 punti realizzati (record stagionale per il martello transalpino) coadiuvato dallo slovacco che si ferma a quota 23 punti con il 51% in attacco. Ma i romagnoli rispondono con il solito Torres, ma soprattutto con le giocate di uno scatenato Van Garderen, best-scorer del match con 24 punti e il 66% in attacco e con la sapienza tecnico-tattica del capitano Lyneeel (13 punti, 3 ace e il 53% in attacco). Partita tiratissima come era facile intuire con le due squadre che hanno lottato palla su palla. Alla fine, dopo due ore di battaglia sono stati i ravennati a spuntarla su una Tonno Callipo che ha risposto colpo su colpo, capace di vincere il secondo set e di stare fino all’ultimo in partita nel terzo parziale quando sotto 19-14 ha rimontato due volte prima di cedere alle giocate dell’opposto portoricano Torres.

La società giallorossa sorride però, in ogni caso, per l’ottima prova dei suoi giovani: Francesco Corrado ha giocato un set e mezzo (subentrato nel terzo, ha poi giocato dall’inizio anche il quarto) e per lo schiacciatore crotonese questa è una serata storica perché si tratta dei primi punti realizzati in SuperLega: 4 i punti messi a segno da Corrado, autore di una buona prestazione. E mister Kantor nel quarto set ha alternato di banda Corrado in prima linea e Torchia in seconda linea. Ora la testa va a Gara 3 dove sarà decisivo anche l’apporto del pubblico calabrese per cercare di riaprire la serie.

Le interviste

Maurice Torres (giocatore Bunge Ravenna): “Era fondamentale vincere Gara 2, perché non è mai facile giocare a Vibo Valentia ed è meglio andarci con un vantaggio di due successi. I nostri avversari non hanno mai mollato, ma noi siamo stati bravi a spingere sempre e a reagire nei momenti in cui loro ci stavano raggiungendo. Nel terzo set ero un po’ arrabbiato per il mio rendimento e quando sono rientrato in campo ho messo tutta la mia rabbia, realizzando i due punti decisivi. Adesso proveremo ad aggiudicarci anche la partita di domenica prossima, anche se non sarà semplice per niente”.

Waldo Kantor (allenatore Tonno Callipo Vibo Valentia): “Noi siamo un po’ rimaneggiati, ma nonostante questo proviamo a mettere in campo tutto quello che abbiamo, tirando fuori tutto il nostro spirito di combattimento. Siamo stati bravi, giocando bene in alcuni momenti, ma in questo momento Ravenna è un gradino sopra di noi e può contare su attaccanti in gran forma. Peccato per il terzo set, che eravamo riusciti a rimettere in piedi dopo uno svantaggio importante e che alla fine si è rivelato decisivo. Noi comunque ci crediamo ancora e proveremo a vincere Gara 3: sarebbe bello allungare la serie e possiamo farcela”.

Articoli Correlati

famiglia distrutta in incidente-LameziaTermeit

Scontro mortale su A1: intera famiglia distrutta

Coinvolta anche un'altra auto, ancora non chiare le cause dell'incidente stradale (altro…)

Read More...

La Conad Lamezia si arricchisce con il centrale Valeriano Usai

La batteria dei centrali della Conad Lamezia si arricchisce di un altro tassello. (altro…)

Read More...

Basketball Lamezia nel girone C della Serie B Old Wild West 2018/19

Prende forma la nuova Serie B Old Wild West 2018/19. (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu