Il lametino Raffaele Mazza finalista in Arte al premio “Apollo dionisiaco”

In Eventi&Cultura On
Raffaele Mazza, premio Apollo Dionisiaco 2017 - LameziaTerme.it

Premio bandito dall’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea

Comunicato stampa:

Raffaele MAZZA Finalista in Arte al Premio Accademico Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea Apollo dionisiaco Roma 2017

L’Accademia Internazionale di Significazione Poesia e Arte Contemporanea, Polo di libera creazione, formazione, ricerca e significazione del linguaggio umano, poetico e artistico, in Convenzione Formativa con:
l’Università degli Studi di Roma Tre, con il Patrocinio dell’ANCI, della Regione Lazio e di Roma Capitale, con la Presidente fondatrice la Prof.ssa Fulvia Minetti il Vicepresidente Dott. Renato Rocchi e Art Director Antonino “Totò” Bumbica hanno promosso la IV Edizione 2017 del Premio Accademico Internazionale di Poesia e Arte Contemporanea “Apollo Dionisiaco”, volto alla valorizzazione del senso delle espressioni creative dell’umano, che apre alla partecipazione di opere in poesia e opere d’arte visiva, in pittura, scultura, grafica e fotografia, edite o inedite, di autori e artisti di ogni età, formazione e nazionalità.

L’evento artistico-letterario celebra l’infinità e la bellezza dell’arte in tutti i suoi linguaggi espressivi, luogo di sintesi fra dionisiaco inconscio e apollineo cosciente e rituale di rinascita d’identità e di mondo al divenire dei significati dell’umana verità.

Con questo “spirito” l’artista lametino Raffaele Mazza si è distinto su 554 opere partecipanti dal tutto il mondo, con l’opera “Gesù nell’orto degli ulivi” che gli è valso il titolo di “Finalista in Arte” con la seguente Significazione critica a firma della Prof.ssa Fulvia MINETTI:

“La fusione plumbea del Mazza vuole esprimere la vittoria della trascendenza del significato sulla materia segnica del dolore immanente . Al rituale sacro della preghiera, all’ufficio del verbum, viene alla luce della parola, che invoca il divino, il senso della vita eterna. Dal concentrico al catartico il dire e il grembo di raccoglimento che gesta all’uomo tutti gli assetti dalla volontà che lega le cose e tutte le parole all’artista sono nomi delle divinità, relazione memoriale, attraverso il desiderio, la sofferenza e l’estasi sono metafora , mimesi, ripetizione analogica del proprio fine.”

Raffaele Mazza, premio Apollo Dionisiaco 2017 - LameziaTerme.it
Critica dell'opera “Gesù nell'orto degli ulivi” di Raffaele Mazza

Articoli Correlati

Rossano, alterava graduatorie delle supplenze: sospeso per otto mesi

Succede in un istituto scolastico di Rossano (altro…)

Read More...
avvertita scossa a Villapiana-LameziaTermeit

Villapiana (Cs), registrata scossa di magnitudo 3.1

Scossa avvertita nel cosentino (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu