LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. 21enne in manette per spaccio e tentata estorsione

1 min read
Lamezia. Alessandro Tocco nuovo dirigente del Commissariato di Polizia

Lamezia. Alessandro Tocco nuovo dirigente del Commissariato di Polizia

Nella mattinata dello scorso primo maggio, personale della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme ha tratto in arresto Mario Marcianò, lametino di 21 anni, in esecuzione di Ordinanza Applicativa di Misura Cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP presso il Tribunale di Lamezia Terme.

Il Marcianò, a seguito di accurate indagini svolte dai poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. lametino, era stato deferito alla locale Procura della Repubblica per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e tentata estorsione in pregiudizio di un giovane tossicodipendente di quel Centro e dei suoi familiari.

Le indagini hanno permesso di disvelare una intensa attività di spaccio di cocaina posta in essere dall’arrestato nei confronti della giovane vittima, con modalità di cessione a credito della sostanza.

Il debito accumulato e l’impossibilità nel fare fronte al suo pagamento da parte del giovane tossicodipendente avevano spinto il Marcianò a recarsi fin sotto l’abitazione della sua vittima minacciando anche i suoi familiari di gravi ritorsioni, qualora non gli fosse stata pagata la somma pretesa a fronte della fornitura dello stupefacente.

L’impianto accusatorio raccolto, frutto delle approfondite indagini degli investigatori del Commissariato di P.S., è stato pienamente condiviso dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme, nella persona del Procuratore, Dr. Salvatore Curcio, e del suo Sostituto, D.ssa Marica Brucci, che hanno richiesto ed ottenuto dal GIP del Tribunale, in tempi brevissimi, la misura cautelare.