LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lamezia. Approvato l’assestamento di bilancio ma i lametini continuano a non pagare i tributi

2 min read

Nella riunione consiliare di oggi pomeriggio l’assemblea cittadina ha licenziato favorevolmente la pratica riguardante l’assestamento di bilancio, approvata con i 13 ‘si’ della maggioranza e 8 astensioni. Ad astenersi anche la consigliera Rosy Rubino che ha lasciato i banchi della maggioranza consiliare per passare all’opposizione con Fratelli d’Italia e rinfoltire il gruppo formato dai consiglieri Mimmo Gianturco e Pietro Gallo.

LAMEZIA. L’assessore al Bilancio Sandro Zaffina ha spiegato con compiutezza l’assestamento di bilancio e la salvaguardia degli equilibri da rimodulare e aggiornare in base al fondo crediti di dubbia esigibilità (FDCE). In sostanza, entro il 2023, l’ente comunale dovrà ripianare un disavanzo pari a 15 milioni di euro e, in virtù di ciò, dovrà effettuare spese molto contenute. Altra nota dolente è la mancata riscossione dei tributi che per il Comune si rivela ancora come un grosso gap. Le casse comunali piangono perché i lametini non pagano le tasse: una situazione stigmatizzata sia dall’opposizione che dalla maggioranza. Il sindaco Paolo Mascaro, ha ribadito che “la macchina della riscossione deve ripartire ma che c’è bisogno dello spirito di collaborazione e del senso di responsabilità di tutti”.

Sulla ricapitalizzazione della Sacal il primo cittadino così si è espresso: “Tutto nasce e muore durante la gestione commissariale. È in corso un’intensa interlocuzione in vista della prossima assemblea dei soci. Dobbiamo – ha sentenziato Mascaro – sapere indirizzare le risorse e capire cosa vogliamo fare da grandi. Lo decideremo insieme con gran serenità. Intanto si lavorerà per il consolidato, per il previsionale 2022/24 e poi penseremo alle assunzioni. Sono convinto che riusciremo a portare positività”. L’assemblea si è aperta col ricordo di Costantino Fittante, figura di spicco della sinistra calabrese ed italiana, uomo politico di grande preparazione e di alti principi morali ricordato dal presidente del civico consesso Giancarlo Nicotera, dal sindaco Mascaro e da esponenti sia di maggioranza che di opposizione. Un coro unanime che ha espresso la volontà bipartisan di dedicare un riconoscimento a Fittante ( una via, una piazza o uno stabile) perché la città ricordi per sempre un grande uomo di cultura, fine intellettuale dalla lunga e corposa esperienza politica, che tanto ha fatto per la sua città. Red.

Copyright © All rights reserved.
Click to Hide Advanced Floating Content