LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Arriva la differenziata porta a porta nei condomini del centro città

2 min read

LAMEZIA. Aumentano le zone della raccolta differenziata porta a porta: il servizio arriva nei quartieri del centro ed in particolare nei grandi condomini.

In base all’ordinanza pubblicata oggi sull’Albo Pretorio, il Comune di Lamezia stabilisce che “ i condomini sopra le dieci unità domestiche debbano posizionare all’interno dell’area condominiale i contenitori per le diverse categorie: carta e cartone carrellato blu, plastica e alluminio giallo, vetro verde, organico marrone, indifferenziato grigio.  La quantità per tipologia da posizionare è da concordare con la società in house Lamezia Multiservizi Spa che fornirà in comodato d’uso gratuito i carrellati necessari per la raccolta. I carrellati dovranno essere esposti secondo il calendario prestabilito e comunicato dalla Multiservizi. Il Comune dispone alla Multiservizi di avviare la raccolta differenziata porta a porta nella zona centro entro e non oltre il 3 febbraio 2020. Inoltre si chiede alla Polizia municipale di vigilare sulla corretta applicazione dell’ordinanza e di intensificare il controllo sul territorio nelle zone dove è attiva la raccolta differenziata porta a porta.

Il Comune di Lamezia Terme si prefigge di raggiungere l’obiettivo del 65% di differenziata per il 2020, con l’attivazione su tutto il territorio cittadino del metodo del “porta a porta” implementando la raccolta su ulteriori 10 zone della città già dal 2017. Altro obiettivo è quello di supportare la differenziata anche con un punto di conferimento centralizzato, costituito dal Centro di raccolta già realizzato, per il quale si prevede l’attivazione di un’ulteriore area destinata al riuso (per ingombranti, RAEE ecc.) tale da perseguire anche l’obiettivo di ridurre i quantitativi di rifiuto con il riuso di prodotti. Si intendono anche promuovere iniziative di comunicazione, sensibilizzazione e formazione, da ripetersi annualmente, destinati alle utenze domestiche, a quelle commerciali e alle diverse realtà territoriali quali scuole ed uffici, per mantenere gli standard corretti sulla raccolta differenziata. Ci si prefigge, inoltre, di ridurre la produzione dei rifiuti attraverso l’uso di compostiere domestiche e/o di prossimità nelle aree pedemontane con case sparse. Si intende, infine, prevedere anche un sistema di tracciabilità del rifiuto raccolto al fine di predisporre sistemi di premialità per i cittadini più virtuosi.