LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lamezia, istituto Borrello-Fiorentino: richiesta sospensione e trasferimento CPIA

3 min read

La richiesta ufficiale del dirigente della Borrello-Fiorentino Benincasa

LAMEZIA. La sospensione della attività del CPIA e il suo trasferimento in altri locali. Questa la richiesta definitiva dei genitori espressa ieri durante la riunione tenutasi nel plesso scolastico della Borrello-Fiorentino.

Una richiesta inviata a sua volta ufficialmente dal dirigente scolastico Lorenzo Benincasa al Comune per richiedere la sistemazione del CPIA di Lamezia Terme dal plesso Borrello al complesso mercatale Piazza Botticelli.

Intervenuti alla riunione anche il presidente del consiglio scolastico e l’assessore Cardamone, il quale ha affermato che verrà subito messa in sicurezza e fornita di impianto di illuminazione l’entrata sul retro dell’istituto, che ora si presenta buia e in stato di degrado, dalla quale gli adulti impegnati nelle attività del CPIA potranno entrare. L’unica cosa che rimarrà in comune tra le due scuole è l’uscita di sicurezza, con l’auspicio di non doverla mai utilizzare.

Questa sembrerebbe una soluzione temporanea in vista della convocazione di un tavolo tecnico alla presenza del dirigente scolastico, dell’assessore e del preside del CPIA Caroleo, che è stato più volte invitato a prendere parte alle varie riunioni indette per risolvere il problema, senza però mai presenziare. Ora ci si aspetta che ci presenti perché convocato dal Comune e soprattutto si auspica che si possa trovare una soluzione definitiva.

Di seguito la richiesta ufficiale del preside Benincasa al Comune di Lamezia Terme:

“Il sottoscritto dirigente scolastico Lorenzo Benincasa, dell’Istituto Comprensivo Borrello Fiorentino, a seguito dell’incontro effettuato martedì 3 ottobre scorso nel plesso Borrello con l’assessore Cicco e l’arch. Molinaro dell’UTC per una verifica delle condizioni di sicurezza del CPIA, si è incontrato con una rappresentanza dei genitori della Borrello che chiedevano anche informazioni sulla possibilità del CIPIA di essere trasferito nel complesso mercatale di piazza Botticelli.

A tal riguardo c’è stato lo scorso anno scolastico un continuo dialogo con l’assessore Astorino con sopralluoghi e suo affronto delle procedure burocratiche necessarie per permettere tale spostamento, di cui l’aspetto finale dovevano essere dei lavori di adeguamento già appaltati. Nell’incontro di cui sopra l’arch. Molinaro ha comunicato l’impossibilità di tale trasferimento per vincolo ostativo del Comando Prov.le VV.FF. ad ottenere la Prevenzione Incendi.

Tale decisione, comunicata ai rappresentanti dei genitori ha portato ad una profonda delusione e grave imbarazzo per il sottoscritto, fiducioso, nei confronti dei genitori, degli impegni del Comune per la collocazione del CPIA in piazza Botticelli.

Il sottoscritto esprime la grande preoccupazione per il futuro della Borrello-Fiorentino stante le prime avvisaglie di non iscrizione degli alunni della primaria e dell’Infanzia al plesso Borrello per la presenza del CPIA. In ogni caso vi è anche da tener conto che il plesso Borrello è sacrificato dalla presenza del CPIA riguardo ad aule laboratorio mancanti. Si vuole ricordare inoltre che l’Istituto Borrello-Fiorentino rappresenta la memoria storica delle scuole di Sambiase, e sarebbe una gravissima responsabilità farlo perdere.

Si chiede pertanto a Codesta Amministrazione, di comunicare ufficialmente le intenzioni riguardo l’impossibilità del trasferimento del CPIA a piazza Botticelli e se possono essere prese in considerazione altre eventuali soluzioni, in modo da poter dare risposte concrete ai genitori”.

V.D.

Click to Hide Advanced Floating Content