LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lamezia. Chiesa e mafie. Quale condanna? Dibattito nella chiesa di Santa Maria Maggiore

2 min read

“Chiesa e mafie”. Se ne discute a Lamezia con il procuratore Marisa Manzini e Mons. Schillaci in occasione della presentazione del libro di don Marco Mastroianni.

Sarà presentato domani, 15 ottobre alle 18:30, nella Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maggiore a Lamezia Terme il libro del sacerdote lametino don Marco Mastroianni “Chiesa e mafie. Quale condanna?” edito da Rubbettino nella collana “Catholica”.

All’evento prenderanno parte, oltre all’autore, la dott.ssa Marisa Manzini, procuratrice aggiunta di Cosenza e autrice della postfazione e il vescovo di Lamezia Terme Mons. Giuseppe Schillaci. Il dibattito, introdotto dal parroco don Leonardo Diaco, sarà moderato dalla giornalista Maria Scaramuzzino.

Il libro di don Mastroianni, recentemente nominato addetto alla nunziatura apostolica della Tanzania, affronta il tema del rapporto tra la Chiesa ed il fenomeno della criminalità organizzata. Esso viene sviscerato partendo dall’analisi dei pronunciamenti offerti dai Pontefici e dai Vescovi sulla piaga delle mafie, evidenziando come, seppur a tratti in modo faticoso, la denuncia ecclesiale si sia gradualmente affermata fino ad essere ai giorni nostri incontrovertibile, con l’attestazione della totale incompatibilità tra l’appartenenza cristiana e quella mafiosa.

Da tale constatazione, con particolare riferimento alla “scomunica” di Papa Francesco in Calabria del 2014, si cerca di appurare quali concreti provvedimenti tale denuncia abbia generato, per rilevare l’assenza di una vera norma penale canonica che colpisca i fedeli mafiosi. Si prospetta perciò il percorso da seguire per giungere ad un possibile intervento normativo canonico, cosa potrebbe motivarlo a partire dalla grave condotta morale degli aderenti alle mafie e quale ne sarebbe la finalità.