LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lamezia. Comitato di genitori incontra i Commissari e chiede sospensione didattica in presenza

3 min read

I genitori chiedono in alternativa la doppia modalità (presenza e distanza)

Oggi pomeriggio una delegazione del comitato di genitori “Scuola in sicurezza”, insieme all’ex consigliere comunale Rosario Piccioni e a Pasqualino Raso di Fratelli d’Italia hanno partecipato ad un incontro che si è tenuto presso il Comune di Lamezia Terme.

Sono stati sottolineati ai commissari alcuni aspetti fondamentali:

1) La curva epidemiologica dei contagi nella città di Lamezia Terme, a partire dal mese di dicembre, come dimostrato incontestabilmente dal grafico pubblicato qualche giorno addietro nonché dall’ultimo bollettino giornaliero (40 nuovi positivi; 303 attualmente positivi), è in continua ed esponenziale crescita;
2) Esistono ancora grandi difficoltà da parte dell’ASP nell’effettuare i tamponi e nell’attivare il tracciamento dei contatti come dimostrano le numerose testimonianze di persone che contattano l’ASP per chiedere il primo tampone o quello di controllo e come risposta si sentono dire “siamo in difficoltà perché ci sono alcuni focolai nella zona X, nella zona Y etc. etc.”;
3) Nella giornata di ieri in alcune scuole della città, come riportato anche dagli organi di informazione, si è registrata una percentuale altissima di alunni assenti, per cui se la situazione dovesse perdurare si creerebbe un gravissimo danno sotto il profilo formativo per gli alunni che rimangono a casa senza la DAD e con i compagni in classe con i docenti che vanno avanti con i programmi;
4) Non è ancora stata risolta la problematica relativa alla positività riscontrata presso laboratori privati con la conseguenza che ci sono persone positive e/o contatti stretti che escono tranquillamente come se niente fosse e frequentano luoghi pubblici;
5) Le pronunce del TAR Catanzaro e del Consiglio di Stato, giustamente e in modo ineccepibile dal punto vista giuridico, hanno valutato la illegittimità dell’ordinanza regionale in quanto non supportata adeguatamente da dati scientifici e sanitari;
6) Ogni Sindaco/Commissario, quale massima autorità territoriale in materia sanitaria, può valutare l’adozione di ordinanza contingibile ed urgente, tenendo conto delle specificità del proprio territorio, adeguatamente motivata sotto il profilo dei dati scientifici e sanitari della propria città.

Premesso tutto ciò, la delegazione ha chiesto:

1) In via principale, la sospensione della didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado fino a quando verranno superate le attuali situazioni di criticità;
2) In via subordinata, che Lamezia faccia da apripista in Calabria con una ordinanza di adozione del sistema della doppia modalità “presenza” e “DAD” rimettendo alle famiglie la scelta se mandare o meno i propri figli a scuola (sul modello di quanto avvenuto nella Regione Puglia);
3) Se non è possibile per motivi giuridici emettere ordinanza di quarantena nei confronti dei soggetti risultati positivi presso i laboratori privati, almeno stipulare un protocollo d’intesa con ASP e laboratori privati che obblighi l’ASP ad eseguire immediatamente il tampone molecolare ai soli soggetti positivi risultati dai dati trasmessi dai laboratori privati. Il tutto al fine di consentire al Comune di emettere tempestivamente ordinanza di quarantena per il contagiato e di isolamento domiciliare per i contatti stretti;
4) Attivare, come già avvenuto in molti comuni limitrofi, uno screening di massa della popolazione utilizzando il sistema del “drive through” e utilizzando le aree mercatali cittadini per facilitare le operazioni di afflusso e deflusso e per non creare ingorghi e disagi alla circolazione;
5) Attivare un tavolo tecnico permanente tra Comune, ASP e Dirigenti Scolastici per monitorare costantemente la situazione e prendere le decisioni più opportune.

La delegazione ha apprezzato molto la disponibilità e la predisposizione all’ascolto da parte dei commissari che a breve faranno conoscere le proprie determinazioni.

Click to Hide Advanced Floating Content