LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia: la compagnia inglese British Airways punta sull’aeroporto lametino

2 min read
la british airways punta su Lamezia Terme-LameziaTermeit

Da ieri al via la programmazione dei voli da Londra Heathrow a Lamezia Terme

LAMEZIA. Un altro importante traguardo raggiunto dall’aeroporto internazionale di Lamezia Terme. Da ieri, sabato 5 maggio, al via alla programmazione dei voli della compagnia inglese British Airways con destinazione Lamezia Terme.  Ad annunciare l’intesa con il partner Neilson il general manager della Master Group Tour Operator, Lino Cangemi.

Proprio quest’ultimo ha espresso la massima soddisfazione per la realizzazione di un progetto che era in cantiere da ormai 4 anni. Duro lavoro e determinazione hanno portato un ventata di novità nel panorama turistico della regione Calabria.

Come ha avuto modo di spiegare lo stesso Cangemi, in un solo colpo sono stati stabiliti alcuni primati: “la prima volta della compagnia di bandiera inglese British Airways in un aeroporto calabrese; il primo villaggio (Airone Beach Club) interamente dedicato alla vacanza attiva in Calabria; la prima programmazione voli da parte di un tour operator britannico nella nostra terra”.

Aeroporto di Lamezia Terme

Una programmazione importante con voli da Londra Heathrow a Lamezia Terme con rotazione settimanale, per 23 settimane consecutive e oltre 154 giorni di operatività garantita per il primo anno.

Ottima anche la resa dal punto di vista delle vendite, tanto che, già a partire da marzo, la Neilson aveva comunicato il sold out di diverse date, dettaglio quest’ultimo che fa presagire e sperare nella continuazione dell’operazione.

Dunque un progetto ambizioso e di portata rilevante per il territorio lametino e per tutto il Sud reso possibile dalla società calabrese di gestione alberghiera Buone Vacanze che ha contrattualizzato con il TO inglese l’Airone Resort di Corigliano Calabro.

Come sottolineato da Luigi Tilotta, Coo della Master Group TO, il progetto commerciale ha in sé ha molti aspetti interessanti, soprattutto in considerazione del fatto che la Neilson ha scelto la Calabria per aprire il suo secondo club italiano (il primo è in Sardegna).

E questo nonostante siano stati proposti una serie innumerevole di proprietà, dislocate su diverse aree e regioni; “ma la scelta è stata concorde e  – dichiara Tilotta – dopo un lavoro davvero intenso siamo arrivati alla realizzazione di quest’importante programmazione”.

Soddisfazione anche l’head of club development della Neilson, Andrew Parry per il quale proprio la Calabria offre un ottimo ambiente naturale a cui si aggiunge l’ospitalità italiana, la professionalità della Master Group e la gestione della Buone Vacanze che renderanno esclusivo questo progetto.

V.D.