LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia conferisce la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre

1 min read

LAMEZIA. Cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, tra gli ultimi sopravvissuti del lager di Auschwitz.

Nell’ultima convocazione dell’assemblea cittadina, il civico consesso ha chiesto all’unanimità che la giunta Mascaro deliberi in tal senso, in seguito alla mozione proposta dal consigliere comunale Rosario Piccioni esponente della lista civica Lamezia bene comune, nonché dirigente regionale di Sinistra italiana. Mozione che ha ottenuto un consenso bipartisan. Il sindaco di Lamezia, Paolo Mascaro, si è impegnato ad espletare l’iter necessario per dare concretezza alla richiesta licenziata favorevolmente dall’assemblea cittadina. A causa del Covid, molte mozioni erano rimaste nel cassetto tra cui anche quella del conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Segre, 90 anni, e un impegno continuo e costante per la difesa dei diritti e dei valori della democrazia contro ogni forma di dittatura. Negli anni passati, quando è stato assessore nella giunta Speranza, lo stesso Piccioni  si è fatto promotore di una particolare iniziativa per gli studenti degli istituti superiori che grazie ad un progetto del Comune hanno fatto parte del “Treno della memoria”. Grazie all’iter progettuale, i ragazzi delle scuole hanno visitato i campi di sterminio nazisti di Terezin, Auschwitz e Birkenau dove sono stati massacrati milioni di ebrei. Un’esperienza forte e significativa dall’alto valore formativo per centinaia di giovani lametini. Il 19 gennaio 2018, Liliana Segre è stata nominata senatrice a vita dal capo dello Stato Sergio Mattarella “per avere illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”. Red.