LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia: Contact Center di Poste Italiane a rischio chiusura

2 min read
Ufficio postale

 LAMEZIA. Prende corpo il rischio di chiusura del Contact Center di Poste Italiane di Lamezia Terme.

Ad annunciarlo è la Slp-Cisl. Il rischio per la struttura di assistenza clienti sarebbe messo in discussione proprio dal piano di ottimizzazione dei Contact Center dell’azienda. Il Contact Center di Poste Italiane realizzato nel Cmp di Lamezia Terme avrebbe dovuto occupare in totale 45 persone, ma di fatto ne occupa attualmente 22 che ora rischiano di perdere il lavoro.

Immediata la reazione di Vincenzo Cufari, segretario regionale della Slp-Cisl, che ha celermente inviato una comunicazione ai vertici di Poste Italiane esprimendo naturalmente la totale contrarietà in merito alla chiusura del centro.

Non solo, Cufari ha inoltre palesato alcuni dubbi relativi alla decisione di inserire, in alcuni Contact Center in ambito nazionale, 60 risorse tra quelle in uscita a seguito della riorganizzazione. Soluzione che però, secondo il segretario regionale, comporterebbe l’incomprensibile ingresso di risorse non professionalizzate e la conseguente fuoriuscita di quelle specializzate, con la chiusura di centri effettivamente attivi e funzionali.

Cufari esprime dunque la propria disapprovazione ed è deciso a portare avanti la protesta “per l’ennesima azione depredatoria di posti di lavoro a cui è continuamente sottoposta questa regione, e in particolare la provincia di Catanzaro che nel giro di pochi anni ha subito la chiusura del deposito territoriale (circa 10 risorse) e recentemente quella del Centro contabile e del Pacg (circa 30 risorse).
Riteniamo che il Contact Center di Lamezia Terme possa e debba proseguire la sua attività, anche per non penalizzare una terra vilipesa da tutti i punti di vista”.
V.D.