“Lamezia Cuore 2018”, incontro scientifico sulle novità tecnologiche e terapeutiche

In Sanità, Ultime notizie On
Ospedale Lamezia - LameziaTerme.it

“Lamezia ha la quarta Unità Coronarica realizzata in Italia e la prima in Calabria. L’obiettivo, nel solco della tradizione, è quello di continuare il percorso intrapreso, a partire dal 1977, grazie ad un’intuizione del dott. Pino Ferlaino, e puntare sull’innovazione tecnologica e terapeutica”. Con queste parole il direttore della struttura complessa di Cardiologia con Utic dell’Ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia Terme, dott. Roberto Ceravolo, ha introdotto e presieduto l’evento formativo “Lamezia Cuore 2018, Tradizione e Innovazione” che si è svolto a Feroleto Antico. Ha svolto un ruolo attivo nell’organizzazione dell’evento la segreteria scientifica composta da professionisti che operano nel reparto di Cardiologia e Utic dell’ospedale di Lamezia Terme.

Due giorni di confronto e analisi che hanno proiettato la città della piana nel circuito nazionale ed internazionale della cardiologia. Numerosi gli argomenti oggetto di discussione trattati da valenti professionisti provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero: Scompenso Cardiaco, Telemedicina, Morte Cardiaca Improvvisa, Fibrillazione Atriale e Nao, Cardiopatia Ischemica, Embolia Polmonare e Ipertensione Polmonare Post Embolica, Cardiopatia Ischemica Cronica e Fattori di Rischio e tanto altro ancora. L’occasione è stata propizia anche per ricordare il successo ottenuto dalla “Banca del Cuore”, “il più grande progetto nazionale di prevenzione cardiovascolare, che ha ottenuto un contributo importante dalla Calabria ed in modo particolare dalla città di Lamezia Terme, che, proprio quest’anno, ha scrinato oltre 450 cittadini”.

“Lamezia, con questo evento, è divenuta – ha affermato il dott. Ceravolo – città catalizzante per oltre 50 relatori provenienti da ogni parte d’Italia ed uno anche dall’estero. L’obiettivo è stato quello di collegare la nostra città ed il nostro ospedale con le più importanti cardiologie esistenti su tutto il territorio nazionale. Un percorso che abbiamo già avviato da tempo e che intendiamo portare avanti guardando al futuro con ottimismo e con l’ambizione di realizzare progetti virtuosi per la sanità lametina”.

“Sono assolutamente convinto – ha concluso il dott. Ceravolo – che l’innovazione rappresenterà quel fattore determinante che farà crescere Lamezia e la Calabria”.

 

 

 

Articoli Correlati

Pino D'Ippolito

D’Ippolito (M5S): i commissari riportino a norma di legge il corrispettivo al Mater Domini

Al contrario di quanto emerge da titolazioni suggestive di articoli giornalistici con il condizionale e senza virgolettati, sono sicuro

Read More...

Vacantiandu presenta “Il mare in montagna” del Laboratorio Rosarno ‘76

Venerdì 22 febbraio 2019, ore 20.45, al Teatro Comunale di Catanzaro nuovo appuntamento con la rassegna teatrale Vacantiandu, direzione

Read More...

Lamezia, progetto Ambi: il quartiere Bella pronto per il Carnevale

LAMEZIA. Il baratto sociale, avviato grazie al progetto Ambi continua l´azione sociale della Comunità Progetto Sud sul territorio di Lamezia Terme, nel quartiere

Read More...

Mobile Sliding Menu