LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Lamezia. De Biase chiede interventi urgenti per la gurna di Caronte

3 min read
Salvatore De Biase - LameziaTerme,it

Salvatore De Biase

Chiediamo all’amministrazione straordinaria di adoperarsi urgentemente, ed attivare ogni tipo di intervento straordinario, a garanzia di quanti si affacciano e godono della naturale bellezza della “ gurna carontina “

Comunicato Stampa

Se avessi detto che le Terme sono la nostra realtà;
la nostra bellezza naturale;
la caratteristica attrattiva del nostro territorio ;
il nostro futuro;
il nostro antico, ma sempre attuale passato; qualcuno, storcendo il naso direbbe : ancora!!!

Ma questa è una solfa che ci portiamo dietro fin dal 1868, ovvero fin dalla nascita di Lamezia, se non prima !!

A continuare, non voglio parlare di terme che meritano una diversa destinazione d’uso;
di terme avveniristiche;
da contenere nell’auspicabile psc;
dell’area termale che complessivamente può rappresentare per la nostra città, occupazione e sviluppo;
Di terme di cui la città ne porta “il cognome “;

Di terme con un accesso che si mostra “ da sempre con una strada restringente e mortificante per il luogo di vanto;

di un’area che merita accoglienza alberghiera ;
punti di commercio di ogni genere e natura ;
di Terme che si affacciano verso il mare;
di terme che potrebbero far godere un turismo di massa e di richiamo interregionale;
Di terme che godono della vicinanza del bosco mitoio,
dell’omonimo e dimenticato parco attiguo, questo come luogo di spettacolo naturale e di uso culturale , musicale, teatrale di ogni genere.

Di tutto questo la storia politica della nostra città, ha già raccontato.

Certo apprezzo il plesso termale “privato” curato all’interno,
dove si scoprono sempre più interessanti offerte termali attrattive , rinnovate, salutari moderne con miglioramenti visibili.

Parlo invece di terme esterne, quelle di interesse o meglio di “disinteresse”comunale.

Quelle che si vedono all’esterno, che fanno arrossire
dalla rabbia, che mostrano le terme della “frequentatissima gurna “ , in abbandono totale; pericolosamente utilizzata perché poco protetta, seppure in tutti i programmi politici si parla di rivalutazione termale , mai verificata e considerata .

E allora sono costretto a denunciare ed investire oggi più che mai i sigg. Commissari , evidenziando loro la necessità di un immediato ed auspicabile intervento, ovvero : sul muro di cinta intorno alla “gurna “ non esiste nessuna protezione e chiunque si affacci, incautamente può cadere con tutte le conseguenze del caso.

Insomma in una città normale, si può lasciare pericolosamente l’affacciata sulla “gurna” senza nessuna barriera protettiva ?

E questo può durare per anni ?

Chi deve intervenire oggi, per evitare malaugurati accadimenti e pericoli per chi si affaccia alla cosiddetta “gurna?”

Ci sono responsabilità nel mantenere siffatta situazione?

E chi è o chi sono i responsabili?

Esiste o no, un serio pericolo per l’incolumità dei cittadini ?

In breve, se la politica finora non se n’è accorta , o magari è stata distratta, o si è girata dall’altra parte , oggi con il governo commissariale è possibile continuare con la pericolosità così come verificabile e descritta ?

Ma non è prioritario garantire la sicurezza dei cittadini che nello specifico, oer fortuna e forse anche paradossalmente , giungono in detto luogo, numerosi e in ogni periodo, da ogni parte d’Italia e non solo ?

Insomma occorre un intervento volto a ristabilire quantomeno la sicurezza.

Chiediamo all’amministrazione straordinaria di adoperarsi urgentemente, ed attivare ogni tipo di intervento straordinario, a garanzia di quanti si affacciano e godono della naturale bellezza della “ gurna carontina “

Già presidente del C. Comunale
Salvatore De Biase