LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lamezia. Domani l’intitolazione di una piazza al fotografo Gennaro Ventura

2 min read

LAMEZIA. E’ in programma per le 10:30 di domani mattina (13 agosto) l’intitolazione di una piazza in pieno centro cittadino alla memoria del fotografo Gennaro Ventura

La dedicazione della piazzetta, ubicata tra corso Numistrano e corso Nicotera, è una richiesta portata avanti da anni dal sindacalista attualmente consigliere comunale sospeso Mimmo Gianturco.

Dopo il necessario iter la pratica è arrivata finalmente al suo ultimo step con la cerimonia di domani mattina che registrerà la presenza dei familiari del fotografo e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale.

L’ex carabiniere di Lamezia Terme Gennaro Ventura che aveva poi intrapreso la professione di fotografo, venne ucciso per vendetta nel pomeriggio del 16 dicembre del 1996. Con l’inganno venne attirato in una trappola e venne assassinato con un colpo alla fronte. Per anni non si è poi saputo niente di lui: nessuna traccia!

Dopo 20 anni dalla sua scomparsa, la Dda di Catanzaro ha poi fatto luce sull’omicidio con l’arresto da parte della Squadra mobile di Catanzaro del presunto mandante Domenico Antonio Cannizzaro, esponente di spicco della cosca ‘ndranghetista Cannizzaro-Daponte.

Dalle indagini é emerso che l’omicidio venne deciso e programmato da Cannizzaro per vendetta in quanto la vittima, quando era in servizio nell’Arma, aveva contribuito all’arresto e poi alla condanna di un parente di Cannizzaro per una rapina avvenuta a Tivoli e durante la quale era stato sottratto un ingente quantitativo di droga.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, a sparare fu Gennaro Pulice, collaboratore di giustizia, che ha riferito di avere occultato il cadavere in una vasca sotterranea in un casolare.

I resti di Ventura, infatti, vennero ritrovati nel 2008 nella cisterna del mosto in un casolare di campagna alla periferia sud di Lamezia.

Click to Hide Advanced Floating Content