Lamezia, donna viveva in una casa-tugurio tra quaglie e galline

In Cronaca, Ultime notizie On

LAMEZIA. Non ha una fissa dimora e gira per i quartieri cittadini per trovare qualche casa rifugio, qualche vecchio tugurio disabitato dove accumulare le sue tante cose.

Cianfrusaglie, vecchi oggetti e perfino animali da cortile. Stamattina, quando qualcuno ha scoperto il suo ultimo nascondiglio, le forze dell’ordine e i sanitari del 118 hanno trovato una casa piena zeppa di roba da buttare. Nel caos c’erano anche tre galline e una quaglia.

La donna in un primo momento ha buttato oggetti dal balcone e perfino una bombola di gpl, fortunatamente non ferendo nessuno. Poi si è affidata alle cure dei sanitari che l’hanno ricoverata in ospedale. Il fatto è avvenuto in via Sarno, traversa di corso Nicotera. Sul posto sono intervenuti la polizia locale, la polizia di Stato, i vigili del fuoco e i sanitari del 118. La donna ha 59 anni ed è di origine ucraina. La situazione di estrema indigenza e di disagio psichico in cui la donna vive è nota a molti. La polizia locale l’ha anche segnalata al giudice tutelare.

Articoli Correlati

Vito Catalano

Intervista allo scrittore Vito Catalano, nipote di Leonardo Sciascia

Lo scrittore Vito Catalano, nipote di Leonardo Sciascia, nel corso di un incontro “Verità ed amore” organizzato dall’Università della

Read More...
Ruggero Pegna

Pegna: sviluppo nella legalità, appello alle forze sindacali e alle associazioni

Cari amici, ci stiamo avvicinando ad un momento troppo importante per questa Citta' (altro…)

Read More...
La Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia compie 30 anni

La Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia compie 30 anni

La giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza celebra la data in cui la Convenzione internazionale sui diritti

Read More...

Mobile Sliding Menu