Lamezia. Festeggiamenti in onore di. San Francesco d’Assisi

In Eventi&Cultura, Fede&Spiritualità, Ultime notizie On
- Updated
san francesco d'assisi

Anche quest’anno al Santuario di S. Antonio di Padova entrano nel vivo le celebrazioni in onore di San Francesco d’Assisi, Fondatore e Padre della grande famiglia francescana.

I diversi momenti di preghiera e di riflessione, iniziati con la novena di preparazione alla festa a partire dal 24 settembre, sono stati organizzati dai frati cappuccini guidati da fra Bruno Macrì insieme all’Ordine Francescano Secolare di Lamezia Terme.

Lunedì 1 ottobre, dopo la messa delle ore 19, interverrà per una riflessione sul tema della bellezza alla luce del messaggio francescano, Lidia Maggi, biblista e pastora battista, da sempre impegnata sui temi della formazione e del dialogo ecumenico.

L’incontro con la Maggi sarà occasione anche per la famiglia francescana lametina di vivere un momento ecumenico di condivisione e arricchimento reciproco, sull’esempio di Francesco d’Assisi uomo di dialogo e di pace.

Il 3 ottobre, vigilia della festa di S. Francesco, alle 19 sarà celebrato il transito del Santo, rievocando in chiesa gli ultimi momenti della vita terrena di Francesco e l’incontro con Sorella Morte.

Prima della celebrazione del transito, sarà consegnata la “Rosa d’argento Frate Iacopa 2018”, riconoscimento offerto ogni anno dalla fraternità secolare lametina a una donna della nostra terra che si è distinta per la sua testimonianza di fede, speranza e carità, ricordando così la figura di Donna Iacopa dei Settesoli, figura particolarmente cara al santo d’Assisi, unica donna presente al momento della morte di Francesco.

A ricevere quest’ anno la Rosa d’Argento sarà la dottoressa Anna Maria Mancini, già primario del servizio di anestesia e riabilitazione all’ospedale lametino, presidente dei medici cattolici e direttore medico responsabile dell’Unitalsi. Sarà lei ad omaggiare simbolicamente S. Francesco la sera del 3 ottobre con i doni che a suo tempo Frate Jacopa portò alla Porziuncola il giorno del beato transito del Poverello.

Giovedì 4 ottobre, giorno della festa di S. Francesco, alle ore 19 la S. Messa solenne presieduta dal vescovo di Lamezia Terme Luigi Cantafora.

“Francesco – scrive la ministra della fraternità secolare lametina Marisa De Sensi – dopo la scelta radicale del Vangelo, non abbandona la Chiesa, Madre che lo accoglie e custodisce come in un grembo sicuro, ma vive la povertà nella libertà del cuore e addita agli uomini di tutti i tempi il valore alto della fraternità e raccoglie intorno a sé uomini di ogni ceto sociale che vivevano, sì, nella povertà e senza alcuna sicurezza, ma nella assoluta fiducia in Dio e nella sua Provvidenza.

C ‘era tra loro tanto amore, gentilezza, cortesia, rispetto e reciproco perdono: sentimenti che dovrebbero appartenere ad ogni tempo”

 

Articoli Correlati

La Top Volley Lamezia

A Corigliano la prima in casa della Top Volley Lamezia

Insolito esordio tra le mura amiche quello che la Conad Lamezia affronterà domenica alle 18. (altro…)

Read More...
Auto della Polizia

Cosenza. Molesta la ex, divieto di avvicinarla

Nelle prime ore di oggi personale in servizio presso il Commissariato di P.S. Corigliano-Rossano ha tratto in arresto A.J.

Read More...
Croce via Fiorentino

Qualche classe ed una Croce: un plesso della Passione a Sambiase negli anni 50

Nella parallela della dimora natia di Francesco Fiorentino, o meglio, alle spalle di casa sua, è situata una Croce,

Read More...

Mobile Sliding Menu