LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Lamezia. Gianturco: “Commissari riaprano termini per esenzione Tari”

2 min read

“Ritengo sia opportuno rivolgere un appello alla commissione prefettizia che guida la città di Lamezia Terme affinché si riaprano i termini per la richiesta di riduzione ed esenzione TARI ” afferma, in una nota, Gianturco (Confintesa)

“Con la delibera n. 36 del 25/03/2021 del Commissario Prefettizio e con i poteri del Consiglio è stato approvato il nuovo Regolamento TARI. Per la sola annualità 2021, la domanda di agevolazione o riduzione e la dichiarazione di scelta di non avvalersi del servizio pubblico di raccolta potevano essere presentate entro e non oltre il 30 aprile 2021. La scarsa comunicazione di questo cambiamento rispetto al passato, ha creato diversi disagi ai cittadini che sono rimasti all’oscuro di tutto ed ora, per scadenza termini, non riescono a far valere il loro diritto alla riduzione o esenzione”.

A dichiararlo è il già consigliere comunale e segretario generale territoriale del sindacato Confintesa.

“A causa anche della criticità gestionale interna al Comune dovuta al Covid19 e al numero esiguo di dipendenti – continua Gianturco – molte aziende, i soggetti con disabilità e quelli più anziani, non sono riusciti a recarsi per tempo presso gli uffici preposti e/o a contattare il Municipio per i dovuti chiarimenti”.

“Tenendo conto della difficoltà in cui stanno vivendo tutte le famiglie lametine – conclude il sindacalista – ritengo sia opportuno rivolgere un appello alla commissione prefettizia che guida la città di Lamezia Terme affinché si riaprano i termini per la richiesta di riduzione ed esenzione TARI e si trovino le giuste modalità per venire incontro alle fasce più deboli della nostra città. È una questione di giustizia sociale”.

Click to Hide Advanced Floating Content