LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia, grande successo per la terza edizione di “La musica ha un cuore”

2 min read

 LAMEZIA. Corso Numistrano è stata la speciale location del saggio di fine anno 2018/19 “La musica ha un cuore” ( terza edizione) del doposcuola artistico e musicale “Le belle arti”.

L’evento è rientrato nel programma del “Giugno lametino” organizzato da Gianluca Cristiano. Lo spettacolo è stato diretto dalla maestra Alina Caruso e dal maestro Luca Coschino, i quali hanno dedicato lo spettacolo al grande cantante della musica rock, Freddie Mercury.  Per l’occasione sono state presentate emozionanti esibizioni insieme agli allievi e ai maestri di alcuni più grandi successi del cantante britannico. Lo spettacolo è stato realizzato su un grande palco diretto dal service audio-luci di Gianluca Cristiano che, da molti anni è ormai una garanzia per la riuscita degli spettacoli, vantando la professionalità di tecnici audio-luci altamente specializzati.

Sul magnifico corso Numistrano, ha avuto luogo l’esibizione di tutti gli allievi della scuola che hanno mostrato a parenti, amici e a tutti coloro che si sono fermati ad assistere, tutto il loro talento e la loro bravura. Capacità che hanno conquistato durante tutto l’anno, lavorando duramente e con costanza, alternando momenti di dura fatica con momenti di svago e ricreazione. Si sono esibiti anche tutti i maestri di canto e di musica della scuola con spettacolari performance, suscitando stupore e forte emozione nel grande pubblico di Lamezia. Il tutto è stato interamente diretto e curato nei minimi particolari dalla maestra nonché direttrice della scuola, Alina Caruso, che con grande orgoglio porta avanti ormai da tre anni il doposcuola artistico de “Le belle arti”. Una scuola dove vige l’interesse totale e l’amore spassionato per la musica, amore e passione che l’insegnante Alina Caruso ogni anno trasmette ai suoi allievi con spontaneità e forte dedizione. Grande soddisfazione anche da parte dei genitori degli allievi, entusiasti per aver scelto “Le belle arti” per la formazione musicale e culturale dei propri figli.