LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lamezia. Inaugurazione murales Avis contro la violenza sulle donne

2 min read
Murales Avis Lamezia

Nel pomeriggio di mercoledì 24 novembre, alla vigilia della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, AVIS Comunale di Lamezia Terme, ha inaugurato, in via Costabile, un murales – realizzato dall’artista lametino Antonio Saladino – che richiama l’attenzione su questo problema drammaticamente attuale

Comunicato Stampa

L’iniziativa è inserita nell’ambito di iniziative analoghe realizzate sul territorio calabrese, coordinate da Avis Provinciale in occasione della celebrazione del 50^ anno di attività, e che vedranno l’epilogo domani 25 novembre con manifestazioni a Soverato e Girifalco.

Per l’occasione Avis si è avvalsa della ormai collaudata partnership con l’associazione Per Te, presente con il Presidente Francesco De Fazio e la Vice Presidente Katia Nero.

Significativa la presenza di due rappresentanti della locale Stazione dei Carabinieri, a conferma del quotidiano impegno profuso dall’Arma nella lotta a crimini e violenze di ogni genere.

Dopo un breve saluto della Presidente Pina Abramo, l’artista Saladino ha brevemente illustrato il significato dell’opera che rappresenta un volto di donna tumefatto e sofferente e le mani che hanno colpito ma avvolte da rami e radici, a rappresentare la possibilità di cambiamento e rinascita; c’è da precisare in proposito che il murales sarà a breve completato da una seconda scena che rappresenterà l’Amore da contrapporre alla violenza.

Ha quindi preso la parola il Vice Presidente dell’Avis Provinciale Luciano Fazzari che si è prima congratulato con l’artista ed ha poi evidenziato il significato delle iniziative attuate sul territorio, invitando a partecipare alle manifestazioni conclusive del 25 p.v..

Per l’associazione Per te Katia Nero ha sottolineato l’assurdità del comportamento dell’uomo che usa violenza su una donna, dopo essere stato portato in grembo ed allevato proprio da una donna.

Sono infine intervenuti Don Pino e Don Domenico, parroci della Chiesa Santa Maria delle Grazie – sul cui muro è stata realizzata l’opera dello street artist – che hanno condannato i comportamenti violenti contro le donne anche attraverso la lettura di un messaggio di Papa Giovanni Paolo II che è un vero inno ed un ringraziamento alle donne di tutto il mondo; è quindi seguito un momento di preghiera e la benedizione di rito.

Click to Hide Advanced Floating Content