LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. La Madonna col bambino di Leonardo. Incontro con lo studioso lametino Caglioti

2 min read
Francesco Caglioti

Francesco Caglioti

Abbiamo raggiunto telefonicamente il Professor Francesco Caglioti, Ordinario di Storia dell’arte medievale presso la Scuola Normale di Pisa

Il professore è uno dei massimi esperti a livello mondiale del Rinascimento.

Oggi sabato 28 dicembre sarà relatore nell’incontro organizzato dall’associazione culturale Natale Proto “Un capolavoro di Leonardo Da Vinci scultore: la Madonna col Bambino di Londra”.

Abbiamo rivolto qualche domanda di presentazione all’evento.

D: La Madonna col Bambino di Leonardo di che opera parliamo?
R: sicuramente un’opera unica nel suo genere, è chiaro che Leonardo avesse fatto diversi tentativi prima di arrivare alla realizzazione di questa scultura. La definiamo scultura anche se è un termine improprio in quanto con questa parola di solito si indica un lavoro realizzato col marmo, mentre in questo caso si parla di terracotta. Ma è veramente un’opera unica nel suo genere, in tanti anni a girovagare non ne ho mai vista una simile. E questo è un peccato, spero vivamente di poter trovare un lavoro analogo presso qualche collezione privata o museo

D: Leonardo scultore, cosa c’è ancora da dire, da scoprire su questo grande artista
R: Leonardo aveva tantissime peculiarità, era inventore, geologo, architetto, ma in pochi sanno che ha lavorato tutta una vita per inseguire una sua passione, quella della scultura. Questo anche per mettersi in competizione con il suo maestro, il Verrocchio, che però a differenza sua era molto più bravo nel lavorare il marmo, mentre Leonardo era più portato nella lavorazione di materiali molli. Si vanno quindi ad approfondire gli studi sulle invenzioni, ma è interessante scoprire anche questo lato del Genio.

D: Il genio di Leonardo, i suoi studi, il suo sapere è ancora una fonte inesauribile per gli studiosi del terzo millennio?
R: certo, sono numerosi gli studi che ruotano attorno a questo personaggio, anche se alle volte portano a dichiarare delle falsità, tanta è la voglia delle persone di uscire con delle scoperte su Leonardo. E’ stato uno che ha lasciato molto, quindi continuerà ad essere oggetto di studio da parte di molti per tanto tempo ancora

D: Caglioti e Lamezia, cosa significa ritornare nella propria città con un evento di tale importanza
R: torno spesso a Lamezia, perché anche se vivo e lavoro fuori mi sento sempre lametino. Inoltre mia mamma e molti miei parenti vivono qui, quindi è sempre un piacere tornare. Questo evento sarà inoltre un’occasione per incontrare persone che non vedo da tempo.

Appuntamento quindi sabato 28 dicembre alle ore 18.00 al chiostro di San Domenico.

Lamezia. La Madonna col bambino di Leonardo. Incontro con lo studioso lametino Caglioti