LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lamezia. Ministro Bonafede: “Aula bunker dimostra la presenza dello Stato in questa terra difficile”

1 min read

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha visitato quest’oggi l’aula bunker per il processo Rinascita – Scott, allestita nei locali della Fondazione Mediterranea Terina

Rispondendo alle domande dei giornalisti, il Guardasigilli ha dichiarato: “Nel luglio 2020 è stato firmato il protocollo d’intesa per realizzare questa aula bunker che è già pronta solo dopo 5 mesi. Una struttura di riferimento attrezzata e organizzata secondo le misure anti-Covid.

Quando c’è la volontà, i progetti si portano avanti. Questo è un progetto ambizioso e lo abbiamo concretizzato. Il governo porta avanti la lotta alle mafie senza tregua. Questa aula bunker – ha evidenziato ancora il ministro – è il segnale della presenza dello Stato qui, in Calabria, in questa terra difficile e dove si sta per celebrare un importante processo di ‘ndrangheta.

A tutti gli operatori della giustizia dico che d’ora in poi avranno a disposizione questa aula che è una struttura di riferimento”.

 

A chi gli ha fatto notare che nei tribunali calabresi c’è una perenne carenza d’organico, Bonafede ha replicato: “A questo proposito posso dire che, da quando sono ministro, questo distretto ha 22 magistrati in più. Certo, c’è ancora tanto da fare ma c’è l’impegno per far vedere che lo Stato c’è. L’aula bunker è la dimostrazione che le istituzioni stanno lavorando in piena sinergia e collaborazione”. Ad accogliere il ministro numerose autorità locali tra cui il procuratore Nicola Gratteri e il presidente della Fondazione Mediterranea Terina, Gennarino Masi.

Red. 

Click to Hide Advanced Floating Content