Lamezia, ‘Ndrangheta: fermati gli autori del sequestro dell’avvocato Pagliuso

In Cronaca, Ultime notizie On
omicidio Francesco Pagliuso

CATANZARO. I carabinieri del comando provinciale di Catanzaro e reparti speciali hanno eseguito, nella provincia ed in alcune località del nord, 12 fermi nell’ambito dell’operazione Reventinum contro presunti affiliati a due contrapposte cosche di ‘ndrangheta, gli Scalise ed i Mezzatesta.

Il provvedimento è stato emesso dalla Dda catanzarese guidata da Nicola Gratteri. Alcuni indagati sono accusati anche di violenza privata e sequestro di persona dell’avvocato Francesco Pagliuso, ucciso in un agguato il 9 agosto 2016 a Lamezia Terme.

Il sequestro sarebbe avvenuto 2 anni prima. Per il delitto, nel 2018, è stato arrestato Marco Gallo, ritenuto dall’accusa un sicario a pagamento. Per gli inquirenti, Pagliuso sarebbe stato ucciso per una vendetta trasversale ed in particolare per la sua vicinanza a Domenico Mezzatesta, l’ex vigile urbano che insieme al figlio Giovanni uccise, nel 2013 in un bar di Decollatura, Giovanni Vescio e Francesco Iannazzo, ritenuti vicini alla famiglia Scalise.

Articoli Correlati

Reggio Calabria: presentate l’Estate Reggina e il Reggio Live Fest

Reggio Calabria: presentate l’Estate Reggina e il Reggio Live Fest

Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha presentato questa mattina nella Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio

Read More...

Lamezia. Meetup 5 stelle: sempre piu’ degradati i tre grandi parchi cittadini

“Anche questa estate – afferma, in nome e per conto del Meetup 5 Stelle Lamezia Amici di Beppe Grillo,

Read More...
Villella (MTL). Degrado e discarica nelle palazzine Aterp di via dei Bizantini

Villella (MTL). Degrado e discarica nelle palazzine Aterp di via dei Bizantini

Sono ormai note le condizioni di degrado e abbandono in cui versano alcuni quartieri di Lamezia Terme (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu