Lamezia. Nell’area industriale avvelenati con il lumachicida cuccioli di cane e cagnette incinte

In Cronaca, Ultime notizie On

LAMEZIA. Avvelenamento con il lumachicida di un branco di cani randagi, tra cui anche tanti cuccioli e cagnette incinte di cui una prossima al parto.

Questo il sospetto della sezione lametina dell’Oipa, l’organizzazione che opera per la protezione degli animali. Gli attivisti del sodalizio sono convinti che il branco di cani che circolava nella zona industriale sia stato avvelenato con del cibo ‘condito’ con del lumachicida. L’Oipa è convinta di ciò in quanto sono state ritrovate nella zona in questione tracce del prodotto chimico che è stato portato anche ad analizzare. Gli attivisti fanno sapere che il branco di cani, tra cui c’erano cuccioli e cagnette incinte, è sparito dal 9 febbraio scorso. Sembra che di tutto il gruppo siano superstiti alla ‘strage’ solo in cinque esemplari.  Red.

Articoli Correlati

oms palazzo

Oms Europa avverte: non è l’ora di allentare le restrizioni

Non è il momento di allentare restrizioni, anzi bisogna raddoppiare e triplicare gli sforzi (altro…)

Read More...
coronavirus

SIMG. Parte il progetto “Safe Zone” per sanificare oltre 100 studi medici

L'OMS ha definito la  sanificazione con l’ozono come uno degli strumenti più efficaci a disposizione contro il virus e

Read More...
Movimento 5 stelle - Lameziatermeit

Cura Italia. Abate (M5S): mettiamo al centro la salute dei cittadini

Il dl Cura Italia è un importante provvedimento che reca una serie di misure sia per il comparto ortofrutticolo

Read More...

Mobile Sliding Menu