LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Nuovo CDU: area mercatale Sambiase trasformata in piazzale sosta camper

2 min read
Lamezia. Nuovo CDU: area mercatale Sambiase trasformata in piazzale sosta camper

A volte ritornano, o forse dovremmo dire non sono mai andati via

Comunicato Stampa

Negli ultimi tempi, l’area mercatale del quartiere Sambiase di Lamezia Terme sembra un piazzale di sosta camper, roulotte, furgoni con tanto di accampamento e di panni stesi. Spesso si accampano, poi vanno via e dopo qualche giorno ritornano, fermo restando che non si sa se sono le stesse persone o si alternano.

Già in passato abbiamo segnalato tale situazione, ormai ciclica, non per accanimento, ma purtroppo perché la storia si ripete. Il nostro non vuole essere un comportamento razzista o discriminante, ma sicuramente un comportamento responsabile che segnala una grande irregolarità, segnala un ambiente degradato e, soprattutto, un problema di sicurezza sanitaria, sia per chi utilizza il sito che per i cittadini limitrofi. In questo periodo di, speriamo, post covid-19, dove tutti gli spostamenti e movimenti dovrebbero essere segnalati ed eventualmente controllati, ci poniamo solo alcune domande: gli spostamenti di questi camperisti sono in regola con le normative vigenti?

Siamo sicuri che siano autorizzati a sostare in questo sito che non ha un minimo di predisposizioni idonee e non è un’area attrezzata per questo uso? In questo “accampamento” esistono le norme igieniche sanitarie minime per poter far vivere adulti e bambini? Inoltre, il sito così utilizzato potrebbe essere un probabile focolaio di malattie?

Una cosa è certa: chiunque altro facesse una cosa del genere, giustamente e prontamente, verrebbe fatto spostare e in ogni caso andrebbe incontro a problemi in quanto fuorilegge.

Un’altra cosa certa è che tutti gli abitanti della zona sono preoccupati e si lamentano di questa situazione di potenziale pericolo che potrebbe svilupparsi.

Probabilmente non siamo stati incisivi, ma ci siamo già rivolti a più parti e ognuno “alza le spalle” e non risponde.

Non ci resta che fare un appello pubblico a chiunque sia in grado di intervenire per risolvere il problema che ormai è ciclico in questo luogo. I motivi di intervento possono essere tanti a partire dalla situazione sanitaria fino a quella ambientale, dal deturpamento dei luoghi al decoro urbano, dai problemi di ordine pubblico alla legalità e all’occupazione del suolo pubblico. Insomma, secondo noi, tanti organi preposti, ognuno con le proprie competenze, possono intervenire per risolvere il problema.

Noi non possiamo far altro che fare da cassa di risonanza alle tante proteste dei cittadini, ora spetta a chi di dovere dare risposte e soluzioni alla popolazione che manifesta tale malessere.

Il coordinatore cittadino del Nuovo Cdu  

Giancarlo Muraca  

Il presidente cittadino del Nuovo Cdu

                                    Giuseppe Muraca