LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia, occupazione del teatro Grandinetti: 11 indagati

2 min read

Riceviamo e pubblichiamo: “Sono stati recapitati dalla compagnia dei Carabinieri di Lamezia Terme undici avvisi di conclusioni indagini preliminari. Tra gli indagati ex consiglieri comunali ed alcuni legali rappresentanti delle associazioni sportive dilettantistiche della città. Nel mirino degli investigatori la manifestazione di protesta per la chiusura del Teatro Grandinetti di Lamezia Terme tenutasi lo scorso 7 Giugno 2018, poi culminata con l’occupazione dello stesso. Secondo gli inquirenti, coordinati dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme, sostituto procuratore dott.ssa Giulia Maria Scavello, ‘gli undici indagati risponderebbero a vario titolo di porto d’armi ed oggetti atti ad offendere, danneggiamento aggravato, invasione arbitraria di un luogo pubblico e per l’aver promosso una riunione in luogo pubblico o aperto al pubblico senza darne preavviso all’autorità di pubblica sicurezza.

 

Negli undici avvisi di conclusioni indagini risultano indagati: Tonino Sirianni ( difeso dall’avv. Armando Chirumbolo ), Federico Grandinetti ( difeso dall’avv. Michele Cerminara),  Gennaro Domenico Gianturco (difeso dagli avvocati Fabrizio Falvo e Armando Chirumbolo),

Francesco Ruberto ( difeso dall’avv. Armando Chirumbolo), Sergio Servidone ( difeso dall’avv. Armando Chirumbolo), Rosy Pagnotta ( difeso dall’avv. Armando Chirumbolo), Vincenzo Popello  ( difeso dagli avvocati Fabrizio Falvo e Armando Chirumbolo), Massimo Cristiano (difeso dall’avv. Armando Chirumbolo), Pasquale Valentino (difeso dall’avv. Armando Chirumbolo), Michele Torcasio ( difeso dall’avv. Armando Chirumbolo), Aldo Gramuglia (difeso dall’avv. Armando Chirumbolo). L’Avv. Armando Chirumbolo nell’interesse dei suoi assistiti ha depositato memorie difensive con le quali gli indagati contestano ogni addebito a loro carico ed ha richiesto per gli stessi interrogatorio di garanzia”.

     Avv. Armando Chirumbolo