LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Il Partito Democratico sul pignoramento sede Primerano

2 min read
Lamezia. Il Partito Democratico sul pignoramento sede Primerano

Nota stampa del Partito Democratico dopo le notizie apparse a mezzo stampa e sui social riguardanti il pignoramento della sede Primerano

Date le recenti indiscrezioni diffuse da alcuni organi di stampa relativamente alla questione pignoramento della storica sede, del P.C.I. prima e dei D.S. poi, intitolata al Sen. Francesco Primerano, ci corre l’obbligo di precisare quanto segue:

La suddetta sede appartiene al patrimonio immobiliare dei D.S., cui si riferiscono i debiti verso Unicredit, ed è stata successivamente affidata in comodato d’uso al Partito Democratico.

Come d’altronde avvenuto in diverse parti d’Italia, dopo la creazione del P.D..

Nonostante la sede non sia, quindi, di proprietà del Partito Democratico ma riconoscendo ugualmente l’importanza storica, quasi sacrale, della suddetta sede, che ha ospitato prima il P.C.I., poi i D.S. e oggi il P.D. fungendo in quest’ultimo caso anche e soprattutto da sede cittadina, già diverse riunioni e assemblee sono state convocate dai 2 Segretari dei circoli P.D. lametini, Antonio Gatto (circolo “Primerano”) e Andrea Cerra (circolo “Cosentino”), per coinvolgere tesserati attuali e storici oltre che simpatizzanti dell’ambito del centrosinistra per cercare di trovare una soluzione percorribile.

Nel frattempo, in attesa dell’asta la cui data sembrerebbe ancora non stabilita, è stata stipulata una proposta di canone di affitto alla custode nominata dal Tribunale di Lamezia Terme che rappresenta una soluzione, ovviamente, temporanea. Il tutto con l’auspicio che si possa trovare, al più presto e con urgenza, un metodo per riuscire a mantenere la sede.

E in merito a quest’ultimo punto è stato creato un comitato, composto dai 2 Segretari di circolo attuali oltre che dall’ex Segretaria del circolo “Primerano” Giovanna Viola, che si occuperà di seguire da vicino la questione valutando anche l’apertura di un conto corrente bancario dove poter confluire i contributi di chiunque voglia sostenere tale azione politica.

Nei prossimi giorni e a stretto giro si definirà il da farsi e verrà reso noto dagli organi ufficiali del Partito Democratico di Lamezia Terme il quale si dichiara aperto e disponibile al dialogo in merito alla vicenda con quanti volessero dare una mano per mantenere la sede.

Partito Democratico – Lamezia Terme