LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Potenziato il reparto di Oncologia con l’attivazione di 5 posti letto

3 min read

Un altro risultato raggiunto grazie ad una sana sinergia istituzionale tra Asp, Terza Commissione Consiliare, Amministrazione, Consiglio Comunale e Parlamentari ed Associazioni del territorio

Comunicato Stampa

In un momento particolarmente difficile per la Sanità calabrese, in cui le croniche criticità sono state esasperate dalla emergenza da COVID-19, l’Ospedale di Lamezia Terme ha ora potenziato il reparto di Oncologia con l’attivazione di 5 posti letto di degenza ordinaria, che si aggiungono ai 10 di day hospital e che consentiranno di gestire in sicurezza, con appropriatezza nella somministrazione delle terapie, i pazienti che non possono essere efficacemente curati in diverso setting assistenziale.

L’attivazione di posti letto oncologici, già prevista nel DCA 64 del 2016 di riorganizzazione della rete ospedaliera regionale, era stata richiesta, con contezza e con il supporto e l’indicazione di necessità e dati specifici, a gran voce dalla Terza Commissione Consiliare nel documento sul rilancio della Sanità lametina, sottoposto all’attenzione della Direzione dell’ASP e della Regione ed in cui si era sottolineato l’impatto sociale ed economico delle malattie oncologiche e la necessità di rispondere efficacemente al bisogno di salute dell’hinterland lametino.

L’organizzazione della rete oncologica regionale, in cui rientrano Ospedali Hub e Spoke, deve garantire, infatti, la presa in carico e l’assistenza dei pazienti oncologici, riducendo quanto più possibile il fenomeno della migrazione sanitaria che comporta debiti rilevanti nei confronti delle altre regioni, ma ha anche elevati costi sociali per i pazienti e per le famiglie.

Il reparto di Oncologia, ove è attiva l’Unità di preparazione di Farmaci Antiblastici (UFA) e che è funzionalmente collegato al Centro Screening Oncologici, ha sinora garantito prestazioni in regime di day Hospital (ricovero diurno) o ambulatoriale. Grazie alla professionalità e competenza degli operatori, è la meta sanitaria prescelta da molti pazienti oncologici residenti al di fuori del comprensorio lametino, anche provenienti dalle province limitrofe, tanto che l’analisi dei DRG ha evidenziato che il 64% dei dimessi proviene da altre Aziende Sanitarie.

Il Primario del Reparto, dr. Ettore Greco, è stato sempre una figura di spicco della sanità lametina per le indubbie qualità umane ancor più che professionali; ha visto nascere la struttura che, si può dire, ha creato lui stesso con determinazione e caparbietà e si è adoperato con altrettanto impegno ed entusiasmo per l’attivazione dei posti letto prima del suo pensionamento, avvenuto proprio in questi giorni. Lascia in eredità ai suoi colleghi e collaboratori, guidati ora dal primario facente funzione, la brillante dr.ssa Peppina Molinaro, un bagaglio di esperienza, competenza e umanità che rappresenta una vera risorsa per il nostro Ospedale, per la capacità di affrontare in maniera olistica una patologia che, oltre ad essere sistemica, coinvolge emotivamente e psicologicamente non solo il paziente ma l’intero nucleo familiare.

Si registrano, dunque, continui ed importanti passi in avanti nella sanità lametina, che testimoniano l’impegno della Direzione dell’ASP e la risposta concreta alle sollecitazioni ed alle documentate e pregnanti proposte politiche, nell’ottica della concertazione, della condivisione e della crescita della collettività intera.

Terza Commissione Consiliare, Amministrazione Comunale e Consiglio Comunale