LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Lamezia. Sequestrati 815 chili di kebab trasportati in un furgone non a norma

2 min read

LAMEZIA. La polizia stradale ha sequestrato 815 kg di kebab durante un servizio di vigilanza nei pressi dello svincolo autostradale.

Gli agenti hanno fermato e controllato un furgone “frigo” con la targa francese, adibito al trasporto di sostanze alimentari. All’interno del mezzo è stato ritrovato un ingente quantitativo di kebab di pollo, ali di pollo, polpette di ceci e dolci, destinati alla vendita nel comprensorio lametino. Dalle verifiche effettuata dalla Polstrada è risultato che gli alimenti trasportati, privi di documenti attestanti la provenienza, non rispettavano i canoni di igiene e sicurezza alimentare prevista dalla specifica normativa di settore e, soprattutto, il trasporto veniva effettuato senza rispettare il regime di temperatura controllata. All’interno del vano carico, infatti, si registrava una temperatura di + 20° C, sebbene alcuni alimenti richiedevano una temperatura di conservazione inferiore allo 0. Il furgone, inoltre, era carente della prescritta targhetta identificativa della regolarità della coibentazione. Accertata l’irregolarità, gli uomini della Polstrada, coadiuvati dalla squadra di Polizia giudiziaria, hanno richiesto l’intervento del personale dell’Asp di Catanzaro – Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, della Sezione di Lamezia Terme, per valutare lo stato di conservazione della merce, risultata, ovviamente, non correttamente mantenuta. A seguito della dichiarata inidoneità per il consumo umano della merce trasportata, gli alimenti sono stati sottoposti a sequestro e successivamente smaltiti presso un’azienda specializzata. Oltre al sequestro degli alimenti, a carico delle due persone controllate, un cittadino turco ed uno pakistano provenienti da Napoli, sono stati sanzionati per violazione delle norme sanitarie nonché per violazione al Codice della Strada; i due devono pagare una multa di circa 1.200 euro.