Lamezia. Alla Sezione Aurea come riscoprire emozioni e risorse con i fiori di Bach

In Attualità, Ultime notizie On
Lamezia. Alla Sezione Aurea come riscoprire emozioni e risorse con i fiori di Bach
container Lamezia Terme

La vita, le opere, il pensiero di Edward Bach: focus sull’effetto che i suoi celebri ‘fiori’ hanno sulla salute fisica emotiva, mentale e spirituale.

E’ il tema trattato dalla Sezione Aurea di Lamezia, guidata dal dottor Fernando Capradossi.

Una vera e propria full immersion sulla floriterapia cui reagiscono bene anche animali e piante, oltre che gli umani. Nel corso dell’incontro sono stati illustrato i principi della floriterapia, prendendo ad esempio i celeberrimi fiori di Edward Bach.

Si tratta di 18 archetipi che incarnano uno specifico stato d’animo, una condizione emozionale quando si vogliono riscoprire le proprie risorse, le personali capacità di adattamento: quando si desidera ritrovare equilibrio emotivo e armonia.

I Fiori di Bach, riconosciuti dall’Oms (Organizzazione mondiale della sanità), vengono preparati con una base di principi vegetali studiati negli anni Trenta da Edward Bach.

Sono estratti da fiori selvatici (tranne uno che è solo a base di acqua sorgiva di fonte) e possono essere assunti singolarmente o mescolati insieme a seconda degli stati d’animo e delle necessità individuali.

Redazione

Articoli Correlati

Arti marziali: i nuovi campioni del Sud all’ASD Fisiodinamic di Lamezia

Si è svolto all' ASD Fisiodinamic lo stage di Arti marziali diretto dal maestro Enzo Failla, presidente nazionale mga

Read More...

Vacantiandu. Il musical “Fatalità a Notre Dame” per il Gran Premio Amatoriale Italiano

In scena l'Emilia Romagna con la compagnia teatrale “3 Stelle” di Lugo per l'appuntamento con il Gran Premio Amatoriale

Read More...
Silvio Brusaferro

Coronavirus. Brusaferro (IIS): la verità sui rischi (Video)

Il presidente dell'IIS (Istituto Superiore della Sanità) Silvio Brusaferro spiega in dettaglio cos'è il coronavirus e quali rischi si

Read More...

Mobile Sliding Menu