LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Lamezia Terme, città abbandonata e mortificata

2 min read
Rosario De Sensi - LameziaTermeit

Rosario De Sensi

Errore, nessun ID annuncio impostato! Controlla la tua sintassi!

di Rosario De Sensi, esponente movimento civico “Calabria al centro”.

Rosario De Sensi
Rosario De Sensi

Comunicato stampa

“L’esponente lametino del movimento civico “Calabria al centro” Rosario De Sensi sempre attento a segnalare le lamentele e i bisogni dei cittadini, interviene in merito allo stato di abbandono e degrado che sta attraversando la città lametina.

Si sperava in un risveglio e in un intervento della classe politica lametina, utile a trovare soluzione ai problemi, ormai cronici, della città; invece è peggio degli anni passati. Basti pensare a tutti quegli anziani abbandonati nelle villette comunali invase da sporcizia e zanzare, servizi igienici chiusi inspiegabilmente e senza alcuna giusta motivazione, lamentele di quei pochi turisti presenti in città per il mare sporco e la spazzatura sulla spiaggia, oltre alla mancanza di servizi essenziali.

Ma la giunta Mascaro è così impegnata nel mantenere ognuno le proprie poltrone (hanno fatto dimettere alcuni assessori che sono stati sostituiti da altri e presentati come nuovi con lo scopo di vendere fumo ai cittadini lametini) che di questi problemi non ha tempo per cui occuparsi.

L’attuale amministrazione targata Mascaro, di fatto, è la peggiore consiliatura degli ultimi anni. I consiglieri comunali, meraviglia e rammarico soprattutto per quelli targati UDC e Lamezia Unita, non sono all’altezza di occupare la carica per cui sono stati chiamati dal popolo a ricoprire; gli stessi, in tutti questi anni, non sono stati in grado di imporre al sindaco Mascaro il necessario e improcrastinabile cambio di rotta che serviva alla città di Lamezia Terme, nè sono stati in grado di rassegnare le dimissioni dopo lo tsunami che ha coinvolto il Comune (operazione Crisalide docet). Esclusivo interesse di tutti i consiglieri comunali, i quali dovrebbero rappresentarci e trovare soluzione alla moltitudine di problemi che affligge la nostra comunità, è quello di mantenere ben stretta la propria poltrona.

Tutto ciò mentre la società Multiservizi, anziché rappresentare il fiore all’occhiello di una città moderna ed europea, è in crisi, le strade sono piene zeppe di buche, il centro storico e le periferie abbandonate, la disoccupazione alle stesse, la manutenzione del verde inesistente. L’estate è alle porte, date la possibilità agli operatori turistici e ai pochi vacanzieri che decideranno di trascorrere le loro ferie nella nostra città di viverla serenamente: dimettetevi.”

Click to Hide Advanced Floating Content