LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Lameziaeuropa: sindaco Mascaro incontra le imprese insediate nell’area industriale

3 min read
Lameziaeuropa: sindaco Mascaro incontra le imprese insediate nell’area industriale

Lavorare insieme con la Regione Calabria per superare le attuali criticità e realizzare il Masterplan di Sviluppo dell’Area 2021 – 2027

Comunicato Stampa

Presieduto da Leopoldo Chieffallo presidente della Lameziaeuropa spa si è svolto presso il Centro Servizi un incontro di lavoro tra gli imprenditori insediati nell’area industriale ed il Sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro. Presenti per l’Amministrazione Comunale anche il Vicesindaco ed assessore alle Attività Produttive Antonello Bevilacqua e l’assessore al Bilancio Alessandro Zaffina, per Lameziaeuropa la consigliera di amministrazione Annamaria Mancini.

Dopo la visita del Centro Servizi, struttura a disposizione delle imprese e delle Istituzioni, sono stati illustrati il masteplan di sviluppo dell’area 2021 – 2027 con tutti i progetti in corso tra cui gli Studios Televisivi della Film Commission Calabria, gli interventi per la messa in sicurezza della SS18 definiti con Anas e Regione Calabria per 11 milioni di euro, il Centro Internazionale di Ricerca della Fondazione Dulbecco il cui progetto nei giorni scorsi è stato presentato dal Prof. Nisticò al Ministero del Sud per un finanziamento di circa 28 milioni di euro ed il Video di presentazione del progetto Waterfront e Porto Turistico realizzato da Coipa International.

Nel corso dei lavori, coordinati dal dirigente della Lameziaeuropa spa Tullio Rispoli, i numerosi imprenditori e tecnici presenti, nell’apprezzare il metodo di lavoro instaurato e la piena disponibilità dell’Amministrazione Comunale, hanno illustrato al Sindaco Mascaro le principali criticità che caratterizzano la quotidiana vita d’impresa nell’area industriale di Lamezia Terme con particolare riferimento alla carenza di servizi, infrastrutture viarie, pubblica illuminazione, banda larga e manutenzione del verde, sistema di raccolta dei rifiuti, randagismo, sicurezza e videosorveglianza, agli interventi da effettuare con urgenza per la pulizia e messa in sicurezza definitiva del torrente Turrina e del fiume Amato, al superamento del vincolo paesaggistico presente ancora sulle aree a destinazione PMI che sta producendo da oltre un anno il blocco totale di nuovi investimenti a causa del mancato rilascio del parere da parte della Sovrintendenza di Cosenza.

Tra le proposte evidenziate nel corso dell’incontro l’iniziativa da realizzare area industriale Cardioprotetta insieme ai volontari dell’Associazione Calabria Cardioprotetta, la rivisitazione del regolamento comunale inerente la tariffa Tari, il reinvestimento nell’area di parte delle somme incassate dal Comune per Tasi e Imu al fine di migliorare i servizi generali e le infrastrutture, la delocalizzazione verso l’interno del depuratore consortile con la realizzazione attraverso i fondi del PNRR e della programmazione comunitaria di un nuovo impianto tecnologicamente evoluto ed impianti specifici sovracomunali per gli altri  comuni costieri, la riapertura della strada di collegamento diretto con l’aeroporto attualmente chiusa per interventi da effettuare da parte di Anas riguardanti il ponte sull’Amato in località Trigna, il ripristino e la messa in funzione della linea ferroviaria merci e dei binari dedicati che da San Pietro Lametino potrebbero collegare direttamente l’area con il porto di Gioia Tauro.

Il Sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro ha ringraziato gli imprenditori per la partecipazione e per le proposte di lavoro avanzate per migliorare la qualità dei servizi e la competitività dell’area su cui il Comune di Lamezia Terme, fin dai primi giorni successivi al reinsediamento dopo la parentesi commissariale, è impegnato pienamente con il supporto di Lameziaeuropa e d’intesa con il Corap ed il nuovo Commissario Enrico Mazza. Si opererà per definire con il Presidente Roberto Occhiuto, gli Assessori e i Consiglieri della Regione Calabria una strategia di intervento organica e mirata che permetta di effettuare in tempi brevi scelte strategiche e concrete  per superare le attuali criticità e costruire nuove opportunità di sviluppo per il futuro legate alla realizzazione di tutte le iniziative contenute nel Masterplan di Sviluppo dell’Area 2021 – 2027 e alla concreta attuazione della ZES Calabria.

Da subito, anche insieme ad Unindustria Calabria, si affronterà con il Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria la problematica riguardante l’attuale blocco degli investimenti nell’area determinato dal mancato rilascio dei pareri della Sovrintendenza di Cosenza.

 

Click to Hide Advanced Floating Content