Organizzare il lavoro significa arginare la mafia e creare legalità

In Politica On

L’organizzazione del lavoro da parte del sindacato contrasta la criminalità

CIRÒ MARINA. “Il sindacato opera contro le mafie organizzando il lavoro. Questa è una forma di legalità perché le mafie sfruttano tutte le forme di irregolarità come quelle che non portano mai in trasparenza le condizioni ed i rapporti di lavoro”.

Lo ha detto Susanna Camusso, segretario nazionale della Cgil, in Calabria per partecipare ad un’iniziativa della Cgil Calabria sul tema “Libera dalle mafie, libera dal lavoro sfruttato”. “Superare la precarietà significa combattere le mafie – ha aggiunto Camusso – perché per contrastare la criminalità serve la certezza, la tracciabilità e legalità degli investimenti per evitare le infiltrazioni mafiose”.

Al lavori, aperti dal segretario generale della Cgil calabrese Angelo Sposato, è intervenuta Rosy Bindi presidente della passata Commissione parlamentare antimafia. “Spero – ha detto – che il prossimo presidente della Commissione parlamentare antimafia faccia tesoro del lavoro svolto”.
Redazione

Articoli Correlati

Barbara Cola

Prende il via giovedì 1 agosto il Miglierina Musical Fest 2019

Prima edizione del Festival del Musical al Teatro Comunale all’aperto di Miglierina: 1, 2, 3 agosto 2019 (altro…)

Read More...
Locri (RC). Costrette a prostituirsi

Locri (RC). Costrette a prostituirsi, sette arresti

Tre indagate irreperibili, operazione dei carabinieri della Compagnia di Locri (altro…)

Read More...
Luca Scateni (nuovo CDU Toscana)

Scateni (nuovo CDU Toscana): valorizzare Lamezia Terme e la Calabria

Partnership tra il suo aeroporto, porto di Gioia Tauro, con gli omologhi Toscani di Peretola e Livorno (altro…)

Read More...

Mobile Sliding Menu