LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Le ricette della domenica: la pignolata calabrese, dolce tipico delle festività natalizie

2 min read

Le ricette della domenica di lameziaterme.it da oggi vi proporrà delle ricette tipiche delle festività natalizie che sono ormai imminenti

Come ben sappiamo quest’anno il Natale sarà spartano e austero a causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19.

Non potremo festeggiare come sempre abbiamo fatto: anche il numero dei commensali a tavola dovrà essere ridotto al minimo.

Ma, nonostante l’eccezionalità del periodo storico che stiamo vivendo, nulla ci impedisce di sbizzarrirci in cucina per preparare le pietanze della tradizione. Almeno a tavola, il Natale potrà essere come quello di tutti gli altri anni!

Come prima ricetta delle feste vi proponiamo quella che in Calabria è chiamata la pignolata, un tipico dolce natalizio che richiama gli struffoli, prelibatezza della tradizione pasticcera napoletana. Un fine pasto gustosissimo e facile da preparare che generalmente non scontenta mai nessuno.

La tipica pignolata calabrese

Ingredienti: 

  • 1 kg di farina per dolci
  • 300 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 100 gr di burro o strutto
  • 2 bustine di vanillina
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 bicchiere di Vermouth o un bicchiere di succo d’arancia
  • la buccia grattugiata di un limone ( non trattato)
  • la buccia grattugiata di un’arancia ( non trattata)
  • codette di zucchero e/o codette di cioccolato
  • 300 gr di miele
  • olio per friggere

 

La frittura dei tocchetti di pignolata

Preparazione

Impastare le uova, lo zucchero, la buccia grattugiata del limone e la buccia grattugiata di un’arancia, il Vermouth o il succo di un’arancia per chi non ama i liquori, la vanillina, il lievito e il burro (o lo strutto) precedentemente fatto ammorbidire a temperatura ambiente. Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo. A questo punto dividere l’impasto in tanti pezzi, ogni pezzo trasformarlo in un bastoncino lungo e sottile da tagliare a sua volta in tanti piccoli tocchetti o palline. Friggere le palline di pasta in una padella antiaderente e in abbondante olio. Appena saranno ben dorate, metterle a scolare su un foglio di carta assorbente.

La pignolata guarnita con le codette colorate

Disporre i tocchetti fritti su un piatto da portata e ricoprire la pignolata col miele precedentemente scaldato sul fuoco. Guarnire con le codette colorate o di cioccolato. Chi lo preferisce, per una questione di praticità, può dividere la pignolata nei singoli pirottini monoporzione che sono molto più comodi da servire. La pignolata può essere accompagnata da un buon spumante o da un liquore secco come una grappa morbida o un buon cognac.

La ricetta, insieme a tante altre che la nostra redazione propone ogni domenica, si può trovare anche sul gruppo “tutti pazzi per i lievitati” raggiungibile cliccando qui