LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Le ricette della domenica: le pesche dolci, golosità a cui non si resiste!

2 min read

La nostra rubrica Le ricette della domenica oggi vi propone un classico della pasticceria casalinga: le pesche dolci.

Si tratta di una golosissima preparazione pasticcera di antica tradizione, tramandata da una generazione all’altra, che fino a qualche tempo fa era appannaggio solo delle mamme e delle nonne che amavano armeggiare in cucina. Da qualche anno le pesche dolci fanno bella figura anche nelle vetrine delle pasticcerie essendo diventate delle prelibatezze molto richieste.

Le finte pesche sono fatte di morbida pasta biscotto con un ripieno che può variare a seconda dei gusti: dalla crema pasticcera al cioccolato, dalla crema di ricotta alla marmellata. Dopo la cottura in forno e la farcitura, le pesche vanno tuffate prima nel Vermouth e poi nell’Alchermes; l’ultimo passaggio richiede una bella spolverata di zucchero. Infine si possono guarnire le pesche con delle foglioline di zucchero verdi o addirittura con delle foglie vere per renderle ancora più somiglianti al frutto e per servirle in tavola in un bel cabaret che avrà il suo bel colpo d’occhio. Ma che, soprattutto, sarà un successo di gusto!

Ingredienti per l’impasto delle pesche

  • 500 gr. farina
  • 2 uova
  • 100 gr. burro
  • 250 gr. zucchero
  • Scorza grattugiata di un limone
  • Una bustina di vanillina o una stecca di vaniglia
  • Una bustina di lievito per dolci
  • Latte 50 ml

Decorazione e farcitura

  • Alchermes 200 ml
  • Vermouth 200 ml
  • Zucchero semolato 300 gr
  • Crema a piacere (vaniglia, limone, cioccolato, crema di ricotta, nutella)
  • Marmellata di vario gusto
  • Caffè espresso 100 ml

Preparazione

In una ciotola versare la farina, lo zucchero, il lievito in polvere, il burro a pezzetti, le uova, la vanillina o i semi della stecca di vaniglia e la buccia di limone. Aggiungere il latte ed impastare fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo. Con le mani leggermente infarinate prendere dei pezzetti di impasto e formare delle palline: più piccole saranno e più finte pesche potrete realizzare. Sistemarle ben distanziate su una teglia rivestita con carta forno e cuocere in forno già caldo a 180° per 20 minuti. Una volta che le semisfere saranno cotte e ben raffreddate, scavarle con un con coltellino appuntito per formare un piccolo incavo in modo da creare le mezze pesche.

Bagnare ogni mezza pesca con un cucchiaino di caffè espresso freddo, farcirla con crema o marmellata, a seconda del gusto. Unire le mezze pesche l’una con l’altra facendo attenzione a farle combaciare il più possibile in modo che il ripieno non fuoriesca. Successivamente bagnare le pesche nel Vermouth e poi nell’Alchermes e, dulcis in fundo, tuffarle nello zucchero. Se non gradite i liquori, al posto dell’alchermes potete utilizzare il latte, a cui potrete aggiungere del colorante alimentare rosso, oppure dello sciroppo alla fragola o all’amarena. Dopo quest’ultimo passaggio disporre le pesche ormai pronte in un bel vassoio o su un’alzatina. Servire le pesche dolci a fine fasto accompagnate da un buon vino passito o da uno spumante Brut, rigorosamente italiano.