LameziaTerme.it

Il giornale della tua città



Le ricette della domenica: non è festa senza le lasagne!

4 min read

Le ricette della domenica di lameziaterme.it oggi vi propone un classico della cucina italiana: le lasagne

Si tratta di un piatto che non conosce tramonto e che resiste alle mode della cucina fusion e alle tendenze del moderno food. Classiche, con le verdure o col pesce, con le lasagne in tavola è sempre un successo. Per i pranzi e i cenoni delle feste, poi, non c’è menu senza lasagne!

 Lasagne classiche, ingredienti per 6 persone:

500 gr di lasagne fresche già pronte o fatte in casa

preparato per soffritto a base di carota, sedano e cipolla

250 g di carne tritata di manzo

250 gr di carne tritata di maiale

1 bicchiere di vino rosso

sale e pepe q.b.

1 litro di passata di pomodoro

500 ml di besciamella

200 gr di parmigiano reggiano o grana padano

 

Preparazione

Soffriggere la carne con la carota, il sedano e la cipolla, salare e pepare. Quando la carne sarà ben rosolata sfumarla col vino rosso, successivamente aggiungere la passata di pomodoro, regolare di sale e far cuocere a fuoco lento per un paio d’ore.  Per la besciamella si può usare quella già pronta se non si ha il tempo di farla in casa. Così anche per la pasta: ormai nei nostri supermercati sono tantissime le varietà di lasagne, sia fresche pronte per l’uso e sia secche da utilizzare dopo una sbollentata in acqua salata. Quando il ragù è pronto procedere con l’assemblaggio dei vari ingredienti. Disporre sul fondo di una teglia rettangolare un po’ di ragù e poi uno strato di pasta. A seguire, aggiungere uno strato di besciamella, uno di ragù, una spolverata di formaggio grattugiato e, infine, un altro strato di pasta fino a che la teglia non si sarà riempita. Infornare a 180° per circa 30 minuti, coprire la teglia con la carta forno per evitare che lo strato superiore si bruci. Togliere la carta forno prima degli ultimi 5 minuti di cottura per consentire che si formi la giusta gratinatura per completare la cottura. Chi vuol rendere ancora più ricca la preparazione può aggiungere al ragù del prosciutto cotto tagliato a tocchetti e dei piselli. Nella versione tutta calabrese, invece, la lasagna non ha la besciamella ma ha un ripieno ricchissimo a base di uova sode, salame, provola e polpettine fritte che vanno a comporre un succulento ragù. Una vera bomba calorica ma dal gusto sopraffino!

Lasagne alle verdure e ai frutti di mare

 

La ricetta delle lasagne classiche ha tante varianti, altrettanto gustose e sfiziose. Il ragù infatti può essere a base di pesce e precisamente di frutti di mare come cozze, vongole, calamaretti, gamberetti, tocchetti di spada, o cernia o salmone. Il pesce (600 gr misto) ben pulito e lavato, va rosolato con un leggero soffritto di cipolla bianca tritata finemente, prezzemolo, pepe nero e noce moscata, olio extravergine di oliva. Successivamente al soffritto va aggiunta la passata di pomodoro e poi bisogna lasciar cuocere a fuoco lento per una mezz’oretta. A cottura ultimata si può procedere ad assemblare le lasagne disponendo in una teglia uno strato di pasta e uno di ragù di pesce. Naturalmente non si dovrà usare il formaggio grattugiato; per chi la gradisce, invece, si potrà utilizzare la besciamella al posto della passata di pomodoro per fare le lasagne bianche. Altro tocco per dare più gusto al piatto può essere l’aggiunta, in ogni strato, di un po’ di pesto al basilico oppure alla rucola. I tempi di cottura sono quelli standard: 30 minuti a 180° in forno statico.

Per quanto riguarda le lasagne alle verdure si possono utilizzare melenzane, funghi, carciofi e zucchine. Sia da impiegare singolarmente sia insieme, in modo da creare una ricca fantasia di sapori. Le verdure ( 600 gr miste) vanno tagliate a tocchetti e soffritte sempre con un po’ di cipolla bianca, un filo d’olio, prezzemolo, basilico, salvia e maggiorana. A soffritto ultimato va aggiunta la passata di pomodoro e poi si deve far cuocere il tutto sempre per una mezz’oretta e sempre a fuoco lento. Chi volesse fare le lasagne bianche non deve utilizzare la passata di pomodoro ma la besciamella: in pratica le verdure dopo essere estate trifolate in padella vanno unite, strato per strato, alla pasta e condite con la besciamella. Dunque, quando le verdure sono pronte si può procedere con il solito assemblaggio della lasagna in teglia che dovrà cuocere per 30 minuti a 180° in forno statico. Nella versione vegetariana delle lasagne è un optional il formaggio: chi non ama questo ingrediente può ulteriormente insaporire il tutto con un buon pesto (al basilico o alla rucola con le nocciole e naturalmente senza aggiunta di formaggio grattugiato). Le lasagne vanno sempre servite ben calde e sempre accompagnate da un buon calice di rosso fruttato.

Click to Hide Advanced Floating Content