LameziaTerme.it

Il giornale della tua città


Le ricette della domenica: col pollo arrosto il secondo è sempre un successo

3 min read

La rubrica Le ricette della domenica di lameziaterme.it oggi vi propone un classico della tavola italiana: il pollo arrosto

Un secondo prelibato e sempre gradito con cui si fa sempre bella figura e che incontra il gradimento dei commensali.

Il pollo arrosto lo si può fare intero oppure a pezzi; al forno o in padella. Le versioni sono dunque molteplici ma il risultato è sempre ben riuscito.

Da non dimenticare che il pollo è una carne bianca, ricca di proteine e povera di grassi, ideale per le diete o per chi comunque vuole mantenersi in forma pur mangiando bene e non rinunciando al gusto.

Il pollo arrosto lo si può accompagnare con una ricca varietà di contorni: dalle classiche patate al forno alle verdure cotte al vapore. Passando per i funghi o i carciofi trifolati in padella. Davvero la scelta è ampia e soprattutto succulenta.

 

Preparazione al forno di un pollo intero di circa un chilo

Tritare un po’ di rosmarino, timo, salvia, alloro, prezzemolo, due spicchi d’aglio e una cipolla bianca. Adagiare il pollo in una teglia, salarlo, peparlo e cospargerlo col trito di erbe e aromi, massaggiando bene la carne in modo che si insaporisca. Innaffiare con un paio di bicchieri di vino bianco; insaporire anche l’interno del pollo con un po’ di trito di erbe e aromi. Infornare in forno statico a 200° gradi per un’ora circa coprendo il pollo con della carta stagnola e rigirandolo ogni tanto.

Un quarto d’ora prima di terminare la cottura condire con olio extra vergine d’oliva e lasciare il pollo scoperto in modo da farlo dorare. Chi lo preferisce, al posto dell’olio può usare lo strutto o il burro. Consiglio utile: non togliete la pelle al pollo perché si seccherebbe troppo. Per dare al pollo arrosto la giusta croccantezza, potete ultimare la cottura con 5 minuti di grill proprio per ottenere la crosticina perfetta.

Pollo a pezzi in teglia

Chi preferisce cucinare il pollo a pezzi può sezionare le varie parti, salarle e peparle per disporle poi in un tegame antiaderente. Anche in questo servirà un mix di erbe e aromi per insaporire le carni. Chi vuole procedere con la cottura sui fornelli può prima sfumare il pollo con il vino bianco o anche col limone; nel passaggio successivo si aggiunge il condimento ( olio o burro o strutto) e si fa cuocere a fuoco lento. Una decina di minuti prima di ultimare la cottura si rosola il pollo a fuoco vivo per farlo dorare, si sfuma ancora col vino ed eventualmente si aggiunge un altro filo d’olio.

Chi volesse invece procedere con la cottura al forno, può disporre il pollo in teglia con gli aromi e il vino e può infornare sempre a 200° gradi in forno statico. Generalmente per un chilo di carne la cottura si aggira intorno ai 50 minuti; la doratura delle carni vi farà capire quando il pollo è pronto. Si raccomanda di fare attenzione e di non tenere il pollo in forno più del dovuto, in quanto le carni si potrebbero seccare troppo. Il pollo intero o a pezzi può essere accompagnato da un buon rosso fruttato e da una ricca varietà di contorni che completeranno il vostro secondo evergreen del pranzo della domenica.