#letturedestate L’amore nelle “Lettere a Milena” di Franz Kafka

In Sostiene Pereira On
- Updated
lettere a milena di Kafka-LameziaTermeit

Nelle Lettere a Milena l’amore tenero, passionale e angosciante di Franz Kafka per la giovane Milena Jesenská

“[…] Basta, questa carta bianca che non vuol finire mi brucia e consuma gli occhi e perciò scrivo”.

Bruciano gli occhi, i pensieri, le parole che Franz Kafka scrive su quei fogli. Una fitta corrispondenza, filo diretto tra Franz e Milena, cominciata mentre lo scrittore praghese è a Merano, nella pensione Ottoburg, dove si era recato per un soggiorno di cura. Le Lettere a Milena (Mondadori) consentono a Kafka di scandagliare tanto in profondità il suo animo da mettere nero su bianco un sentimento profondo, l’amore per l’allora ventiquattrenne Milena, traduttrice ceca e giornalista.lettere a milena di Kafka-LameziaTermeit

Uno scambio di lettere certo non consueto, non è del resto un romanzo d’amore seppur le lettere siano mirate ad esprimerne il sentimento. Vari i motivi che si intrecciano: la malattia, ma anche il fallimento matrimoniale di Milena, che non riesce a staccarsi dal marito, Ernst Pollak, e trova il suo corrispettivo nel complesso rapporto tra Franz e la fidanzata Julie.

Man mano che la scrittura va avanti percorriamo insieme allo scrittore l’evoluzione sentimentale di un amore destinato a finire ancor prima di cominciare, un crescendo che fa risaltare la figura di Milena. Parole sempre più appassionate che si notano anche dal modo in cui Kafka firma le proprie lettere. Prima formale, poi sempre più confidenziale, arrivando fin’anche a darle del tu.

“Ora perdo anche il nome; è diventato sempre più breve e ora suona: Tuo”.

Nel testo troviamo solo le epistole scritte da Franz. Rimaniamo dunque sospesi in attesa di una risposta che noi non abbiamo il privilegio di leggere, ma che per lo scrittore sono come un balsamo di cui presto diventa dipendente, tanto da non poter neanche lontanamente immaginare un solo giorno senza una lettera della traduttrice tanto amata.

“Non è arrivata ancora alcuna lettera, il cuore comincia a pesarmi, certo è impossibile che una lettera possa già essere qui, ma vai a spiegarglielo al cuore”.

 

lettere a milena di Kafka-LameziaTermeitMerano, Praga, Vienna, fanno da sfondo a questa particolare storia d’amore, a queste due vite che si intrecciano insieme a tante altre che si muovono sullo sfondo dell’esistenza degli innamorati: amici, parenti, mariti e fidanzate che Kafka nomina nelle sue lettere, di cui conversa con Milena. Scene di vita quotidiana si alternano in questo fitto carteggio, dove sì c’è spazio per l’amore, ma anche per l’angoscia e la malinconia.

Parole distaccate che Franz riserva alla sua Milena, atteggiamenti controversi al limite del tragico. Vuole allontanarla, la vuole con sé, vederla diventa un’urgenza e bisogna organizzare l’incontro. La fitta corrispondenza raggiungerà l’apice della tensione proprio all’indomani dei quattro giorni (30 giungo-3 luglio 1920) che i due amanti trascorrono insieme a Vienna e nei sobborghi del Wiener Wald.

“Ieri ti consigliai di non scrivermi ogni giorno, anche oggi sono di questa opinione, sarebbe un gran bene per entrambi e oggi te lo consiglio di nuovo e con più insistenza – ti prego soltanto, Milena, di non darmi retta e di scrivermi ogni giorno, basta anche brevemente, soltanto due righe, soltanto una, soltanto una parola, ma la mancanza di questa parola mi farebbe soffrire terribilmente”.

Lei è la malattia e la cura insieme, l’ancora di salvezza per questa angoscia che lo attanaglia.

“Una cosa sola, Milena, non posso sopportare senza il tuo espresso aiuto: “l’angoscia”, per questa sono troppo debole […]”. 

Valentina Dattilo

Articoli Correlati

Lega Lamezia, incontro del direttivo sui problemi salienti della città

LAMEZIA. Nella segreteria cittadina del partito “Lega Lamezia Terme” si è tenuta la riunione organizzativa del direttivo cittadino diretta

Read More...

Lamezia, strategia rifiuti zero: incontro del Movimento 5 Stelle

Si terrà oggi pomeriggio, sabato 15 dicembre, a Lamezia, una nuova tappa del Calabria Tour  “Da Rifiuti a Risorse.

Read More...

A Lamezia “La bocca del vento” mostra fotografica di Michele Pompily

LAMEZIA. “La bocca del vento” è il titolo della mostra fotografica di Michele Pompily che avrà luogo al Chiostro

Read More...

Mobile Sliding Menu