LameziaTerme.it

Il giornale della tua città

Liriche, note e … sotto le stelle di San Lorenzo: un grande evento nell’esclusivo scenario delle Terme Caronte

4 min read

Il 9 agosto prossimo ritorna “Liriche e note e… sotto le stelle di San Lorenzo”, la serata- evento della stagione estiva lametina. Il programma della serata presentato in conferenza stampa alle Terme Caronte. 

 LAMEZIA. Ripartire da quanto c’è di buono e bello sul nostro territorio: arte, cultura, imprenditoria, buona musica e anche teatro. Un mix perfetto, quella della settima edizione di “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo”, la serata-evento ideata e promossa dall’Associazione culturale San Nicola, presentata nella sala convegni delle Terme Caronte Spa. A fare gli onori di casa Emilio Cataldi, la cui famiglia gestisce la stazione termale ormai da diverse generazioni e che, ben volentieri, ha inteso ospitare l’iniziativa culturale anche per questa settima edizione.

Morabito, Cataldi, Mascaro, Vaccaro e Gargano

Ad illustrare il programma della manifestazione, che si terrà il 9 agosto prossimo nello splendido scenario del parco termale, il presidente del sodalizio Pino Morabito con il direttore artistico Maria Scaramuzzino. A presenziare all’incontro anche il sindaco Paolo Mascaro, affiancato dall’assessore alla Cultura Giorgia Gargano e dall’assessore allo Sport e spettacolo Luisa Vaccaro.

Anche per l’edizione di quest’anno l’Associazione assegnerà il premio “La rosa nel bicchiere”, giunto alla seconda edizione. Il premio viene assegnato ogni anno a personaggi illustri, aggregazioni sociali o realtà imprenditoriali che hanno operato e continuano a operare per lo sviluppo economico e socio-culturale della comunità lametina e della terra di Calabria.

I premi La rosa nel bicchiere

I premi saranno realizzati dall’orafo lametino Eugenio Rocca.

 “La rosa nel bicchiere 2020” andrà alla Raffaele Spa e alla Vivai Milone, due realtà imprenditoriali che hanno una storia quasi centenaria e che rappresentano due importanti punti di riferimento per il mondo produttivo locale e nazionale. A rappresentare le due aziende Michele ed Eugenia Raffaele ed Emanuela Milone che hanno raccontato, ai presenti alla conferenza stampa, la loro personale cultura d’impresa rivelatasi vincente.

Come in ogni edizione di “Liriche, note e … sotto le stelle di San Lorenzo” non mancherà l’omaggio alla memoria di personaggi illustri, la cui attività ha lasciato un segno indelebile nella nostra storia locale. Per l’edizione 2020 il sodalizio ha deciso di ricordare il commendatore Michele Grandinetti, imprenditore e mecenate che è stato uno dei più grandi imprenditori italiani del Secondo dopoguerra e che tanto lustro ha dato alla città di Lamezia e alla Calabria tutta.

L’antico stabilimento dove ha sede la sala convegni delle Terme Caronte

Per l’edizione di quest’anno, l’Associazione San Nicola ha deciso di assegnare anche la ‘Targa della solidarietà’ ad un’amministrazione locale che si sia distinta per la sua attività solidaristica. Nello specifico il riconoscimento andrà al Comune di Sellia Marina con cui l’ente comunale lametino intesserà anche un ideale gemellaggio. Sempre nel corso della manifestazione saranno assegnati i premi al merito agli imprenditori lametini Fabio Talarico e Francesco Stranges. Nuovo socio onorario del sodalizio sarà lo stesso Emilio Cataldi.

Gli ospiti della conferenza stampa

Non c’è manifestazione dell’Associazione San Nicola senza musica e senza teatro. Gli ospiti musicali sono stati scelti dal M° Francesco Sinopoli che, di comune accordo con il sodalizio, darà spazio a giovani artisti nostrani molto talentuosi. Tra questi il soprano Franceschina Molinaro, gli interpreti Chiara Caputi e Francesco Morgillo; la giovanissima cantante Francesca Nigro di appena 13 anni; e i Maestri musicisti Vincenzina Pagani (Oboe), Giuditta Baratta (Violino), Pietro De Vito ( Sassofono). Un ensemble di voci e musica che proporrà al pubblico delle Terme dei capolavori della musica italiana di tutti i tempi.

Il 9 agosto prossimo tornerà anche il teatro in poesia di Salvatore De Biase, scrittore e poeta che proporrà “Bronzo e Riace”, un suo componimento che richiamerà le origini magno-greche della nostra amata terra calabrese.

Il teatro in vernacolo sarà in scena con l’atto unico di Maria ScaramuzzinoPer sempre si, ma anche no!”, un gioco degli equivoci tutto da ridere che vorrà esorcizzare i sentimenti cupi provati durante il lockdown con un fuoco di fila di scene esilaranti. Una ‘babele’ apparentemente incomprensibile così come arcano è stato il tempo vissuto nei mesi scorsi: tanto sano divertimento per scacciare i tristi ricordi della quarantena e per riflettere sul senso della vita che la pandemia ha stravolto. L’atto unico sarà rappresentato dai componenti del gruppo teatro dell’Associazione: Pino Mete, Filomena Cervadoro, Angela Isabella, Giovanna Pullano, Luigi Lettieri, Sebastiano Barbanti e Marcello Bruni Pagnotta.

Ospite della serata anche Gigi Miseferi, attore e uomo di spettacolo dalla lunga e brillante carriera artistica.   

Morabito e Scaramuzzino hanno ribadito che la serata-evento del 9 agosto prossimo “sarà un viaggio onirico per riscoprire, in musica e in poesia, tutto ciò che ci è stato negato nelle lunghe e terribili giornate della quarantena, a cominciare dal gusto di stare insieme per condividere affetti e momenti di vita”.

Mascaro e le assessore Gargano e Vaccaro hanno plaudito all’iniziativa, al coraggio di aver voluto realizzare la manifestazione nonostante tutte le difficoltà che l’emergenza sanitaria ha generato e continua a determinare. “Liriche, note e … sotto le stelle di San Lorenzo” è ormai un evento molto atteso che, negli ultimi anni, ha acquisito un’ulteriore valenza per il suo svolgersi nell’esclusivo scenario del parco termale, uno dei luoghi più rappresentativi di tutta la città.

Il moderno stabilimento delle Terme Caronte Spa

 Per la realizzazione dell’evento, l’associazione ringrazia Banca Widiba e Gioielli Brasca per il concreto sostegno e la fattiva collaborazione.